logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti auto e moto, le stipule salgono di oltre il 20 per cento

8/06/2017

Il mercato dei veicoli continua il suo percorso di crescita, soprattutto per quanto riguarda le quattroruote, con le attese di vendita per i prossimi mesi che dovrebbero attestarsi su valori ampiamente positivi.

Il trend – di cui si può leggere anche nella news "Gli italiani continuano a sognare un’auto nuova" – è sicuramente influenzato dall’importante contributo del credito al consumo: a confermarlo è l’Osservatorio Compass, che in un’indagine riferita al 2016 sui venditori convenzionati (divulgata in occasione della partecipazione all’Automotive Dealer Day) ha rilevato un aumento del 22% dei prestiti erogati per l’acquisto di auto e moto.

L’incremento ha fatto sì che i volumi dei finanziamenti raggiungessero i 14,1 miliardi di euro, un dato che rappresenta poco più del 79% dell’erogato totale e che mostra come quello dell’automotive sia un settore fondamentale per l’economia italiana.

Da molti anni i concessionari utilizzano i finanziamenti sia per generare profitti che come potente strumento di marketing attraverso il quale attrarre clienti. Si diffonde sempre più spesso infatti la prassi dello sconto aggiuntivo per chi sceglie la formula delle rate oppure il cosiddetto buy back, l’opzione di riacquisto della vettura da parte del concessionario al termine del finanziamento. 

Dall’indagine risulta che il 38% dei dealers convenzionati prevede una crescita delle vendite e soltanto l’8% si aspetta una diminuzione. L’ottimismo sulle prospettive future sembra più che giustificato: per sole auto la risposta degli acquirenti incoraggia il trend al rialzo, visto che in questo primo quadrimestre dell’anno le vendite sono salite dell’8%.

Rispetto ad altri settori, il credito al consumo nel comparto delle due e quattro ruote ha un ruolo chiave, poiché il loro acquisto richiede spesso una disponibilità economica consistente. La media degli importi richiesti alle concessionarie è infatti di 11.750 euro, contro i 2.394 dell’arredamento. Senza la dilazione del pagamento avrebbe comprato un veicolo solo il 22% degli automobilisti e dei centauri, mentre il 56,4% avrebbe rinunciato all’acquisto.

La ricerca ha inoltre sottolineato il sentiment sul fronte dei prezzi di vendita, con il 72% dei venditori sicuri che nel prossimo anno rimarranno sostanzialmente stabili.

L’importanza dei finanziamenti per il comparto si rileva anche dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it, che rileva la tendenza dei prestiti personali. Quest’ultimi, a differenza di quelli proposti dalle concessionarie, vengono accesi presso una qualsiasi banca o finanziaria, con l’importo che viene erogato direttamente al richiedente tramite assegno o accredito su conto corrente.

Il bollettino analizza in particolare i prestiti auto (nuova e usata), da cui risulta – sempre relativamente ai 12 mesi del 2016 – che hanno rappresentato il 27,5% del totale delle richieste di finanziamento. L’importo medio registrato è stato pari a 14.645,5 euro per le vetture nuove e 9.021,5 euro per quelle di seconda mano, mentre la durata del rimborso più scelta è stata quella dei 60 mesi. La distribuzione geografica della domanda premia soprattutto il nord Italia, con il 48% delle richieste complessive; Sud e Centro totalizzano entrambi il 26%.

Utilizzando il portale PrestitiOnline.it è possibile effettuare una simulazione che permette di confrontare i migliori preventivi online sul mercato. Ipotizzando al 29 maggio la richiesta di un cliente-tipo – 40enne della provincia di Lodi che acquista una nuova vettura tramite un prestito di 11.000 euro da rimborsare in 60 mesi – risulta quale offerta migliore quella di Younited Credit che prevede una rata di 205,57 euro a un Taeg del 6,02% (Tan 4,6%) e spese iniziali di 330 euro. L’ammontare che il debitore dovrà restituire alla fine dei 60 mesi sarà di 12.334,43 euro. Conveniente anche la proposta di Findomestic che con Credito Auto propone una quota mensile di 212,15 euro al Tan fisso del 5,9% e Taeg al 6,06%. Il prestito si distingue per le zero spese accessorie e per la possibilità di stipula online grazie alla firma digitale. Alla fine dei 5 anni il cliente avrà restituito una somma di 12.728,98 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti auto e moto, le stipule salgono di oltre il 20 per cento Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector