logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti, rate più alte per i milanesi

15/05/2017

 Continua l’analisi del CRIF, Centrale Rischi Finanziari, sull’utilizzo del credito da parte delle famiglie italiane, un’indagine che mette in evidenza anche il consolidamento delle richieste di prestito.

Si tratta di un approfondimento al 31 marzo 2017 dello studio che ha rilevato i principali indicatori per i finanziamenti sottoscritti dai consumatori durante il 2016, un argomento già trattato nell’articolo "Credito al consumo: un italiano su tre ha un prestito". La ricerca si concentra sui dati delle 10 principali province italiane, riportandone le differenze di indebitamento.

Il primo dato interessante è che Milano risulta essere la città in cui i debitori rimborsano la rata più alta per i prestiti ottenuti. I cittadini della provincia lombarda pagano in media una rata di 458 euro ed hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da restituire per estinguere i contratti in essere – pari a 61.433 euro. La forma di finanziamento più diffusa è il prestito finalizzato, destinato all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica, articoli di arredamento, viaggi; queste operazioni di credito incidono in termini di numerosità per il 34,8% del totale finanziato. Al secondo posto troviamo i prestiti per l’acquisto di un’abitazione, con il 34,1%; ultimi, con il 31,1%, i prestiti personali, i contratti che prevedono l’erogazione della somma direttamente al consumatore.

Anche a Roma si paga una rata media mensile che risulta essere tra le più elevate, 403 euro. Inoltre, chi sottoscrive un prestito ha un indebitamento residuo che supera di poco i 53.500 euro.

Ma quali sono le forme di finanziamento più domandate nella Capitale? L’analisi condotta dal CRIF evidenzia anche in questo caso la leadership dei prestiti finalizzati, che sfiorano il 42,2% delle erogazioni totali. A differenza della provincia meneghina, troviamo al secondo posto i prestiti personali, con il 29,2%, mentre i mutui per l’acquisto della casa si caratterizzano per una bassa incidenza, circa il 28,6%.

Cifre più basse invece nel Sud Italia, con Bari che fa segnare un importo rateale per i crediti attivi pari a 327 euro. A scendere notevolmente rispetto alle due province più grandi è anche l’indebitamento residuo, che si attesta sui 37.903 euro. Il finanziamento preferito dai cittadini baresi è ancora una volta il prestito finalizzato, che viene scelto dal 45,8% dei clienti totali. La graduatoria dei prestiti è la stessa vista per la Capitale: quelli personali si piazzano al secondo posto con il 31,4% seguiti dai mutui con una percentuale del 22,8%.

Ricordiamo che a livello nazionale la quota media mensile rimborsata (durante il solo 2016) è di 360 euro, con un debito residuo che ammonta a 34.462 euro, mentre il prodotto più richiesto è sempre il prestito finalizzato. “Tradizionalmente”, spiega Beatrice Rubini, Direttore della linea MisterCredit di CRIF, “gli italiani sono poco indebitati e il livello di sostenibilità della rata mensile rispetto al reddito disponibile è mediamente elevato. Questo anche perché nei momenti di maggiore difficoltà e incertezza, in particolare relativamente al mercato del lavoro, le famiglie sono portate ad adottare un atteggiamento estremamente prudente”. 

La scelta del giusto prestito passa sempre dal comparatore Prestitionline.it. Il portale consente di individuare il preventivo online più conveniente sul mercato del credito grazie alla simulazione di una richiesta-tipo che si effettua in modo semplice e veloce. Inoltre il sito mette a disposizione dell’utente una serie di strumenti per conoscere meglio alcune informazioni del prestito. Un esempio sono il calcolo della rata del finanziamento, con cui è possibile verificare in anticipo se la propria capacità di rimborso è coerente con l’ammontare mensile da pagare, e il piano di ammortamento, che consente di controllare la composizione in capitale e in interessi della quota da versare.

Per un cliente che vuole finanziare l’acquisto di una nuova auto si distingue Credito Auto di Findomestic. Optando per una cifra di 10 mila euro e una durata di rimborso di 84 mesi (richiesto da un 40enne di Milano), si versa una rata di 145,61 euro al mese, al Tan fisso del 5,9% e Taeg del 6,06%. Il contratto non prevede spese accessorie ed è possibile per l’utente stipularlo online grazie alla firma digitale.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti, rate più alte per i milanesi Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Prestiti: tutto quello che c’è da sapere per non sbagliare pubblicato il 5 ottobre 2017
Sospensione rate prestito: come fare pubblicato il 27 luglio 2017
La grande ripresa del credito al consumo pubblicato il 11 settembre 2017
I prestiti per l’auto non conoscono crisi pubblicato il 24 novembre 2017
Finanziamenti auto: quel che c’è da sapere pubblicato il 30 novembre 2017
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector