Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Sempre più italiani ricorrono a un prestito

Pubblicato il 17/02/2017

I dati positivi sui prestiti diffusi dall’Associazione delle banche, trattati nell’articolo "L’ABI rileva il trend di crescita dei prestiti", vengono confermati anche dalle ultime rilevazioni del CRIF (Centrale Rischi Finanziari).

Nel mese di dicembre il numero delle richieste di nuovi prestiti, nell’aggregato di quelli personali e finalizzati, ha fatto registrare un incremento dell’8,1% rispetto allo stesso mese del 2015. La variazione porta a chiudere i 12 mesi del 2016 con un +7,4% rispetto all’anno precedente, che si era già caratterizzato per il +5,9% sul 2014: la performance sancisce dunque la progressiva ripresa del credito alle famiglie.

I risultati ottenuti tra gennaio e dicembre derivano sia dal complessivo miglioramento delle condizioni congiunturali che dai bassi tassi di interesse applicati sui prestiti, un mix che ha incentivato le famiglie a rivolgersi agli istituti di credito per soddisfare i propri progetti di spesa. Tuttavia l’attuale domanda ha ancora un significativo divario da colmare rispetto al biennio 2009-2010.

L’analisi del Barometro mette a confronto l’andamento delle richieste disaggregate tra prestiti finalizzati e personali. Nel dettaglio, quelli finalizzati all’acquisto di beni e servizi (autoveicoli, motocicli, articoli di arredamento, elettrodomestici, viaggi) hanno realizzato un +8,2% rispetto al 2015, contribuendo in maniera significativa al trend di crescita dell’intero comparto. Per quanto riguarda i finanziamenti personali – che prevedono mediamente importi più elevati e durate più lunghe – il rialzo si è attestato al 6,2%.

L’importo medio dei prestiti ha raggiunto durante tutto il 2016 una media di 8.417 euro, in risalita del 5,3% rispetto al 2015. La cifra è ancora distante dai 9.498 euro richiesti nel 2008, quando la crisi non aveva ancora fatto sentire i suoi effetti sulla propensione delle famiglie a indebitarsi. In particolare, l’ammontare dei prestiti finalizzati è stato pari a 4.639 euro (-29,7% rispetto al 2008), mentre per i prestiti personali ha sfiorato i 10.750 euro (-14,0% sul 2008).

Cambiano le abitudini degli italiani nella scelta della durata dei piani di rimborso. Nell’aggregato di entrambe le forme di finanziamento si nota la preferenza dei clienti per la fascia superiore ai 5 anni, con il 22,5%, seguita da quella inferiore ai 12 mesi con una quota del 19,4%. Quest’ultima è la più apprezzata per i prestiti finalizzati (il 36,4%), mentre per quelli personali primeggia ancora una volta la durata a più di 60 mesi, con una percentuale pari al 37,1%.

“Per gli istituti di credito”, commenta Simone Capecchi, executive director di CRIF, “la sfida nei prossimi mesi sarà quella di continuare a sostenere i consumi in un mercato sempre più complesso, componendo un’offerta in grado di soddisfare una clientela sempre più evoluta e digital mind attraverso una revisione delle modalità di relazione, con processi di accesso al credito più agili e veloci e prodotti di credito più flessibili”.

Ricordiamo che su PrestitiOnline.it è possibile individuare il prestito più conveniente in base alla finalità scelta, in modo da poter usufruire del prodotto che meglio si adatta alle proprie esigenze di credito. Ottenere i preventivi dei vari istituti di credito è semplice, basta inserire poche informazioni riguardanti il richiedente e l’importo da finanziare.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti finanziamenti tassi prestiti personali prestiti finalizzati

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.