Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

L’ABI rileva il trend di crescita dei prestiti

Pubblicato il 28/01/2017

Aggiornato il 30/01/2017

I dati sui prestiti relativi al mese di novembre 2016 fanno ben sperare gli operatori del settore. Dopo l’ottima performance della domanda – riportata nell’articolo Torna la fiducia nel credito, i prestiti fanno cifre da record – si registra una ripresa anche da parte delle erogazioni, con l'ammontare dei prestiti alla clientela concessi dalle banche operanti in Italia che si attesta sui 1.814,5 miliardi di euro.

A rilevarlo è il Rapporto mensile dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana) che conferma il trend di crescita dello stock dei finanziamenti in essere a famiglie e imprese. L’Associazione, sulla base dei dati pubblicati dalla Banca d’Italia, stima una variazione annua dei prestiti in rialzo dell’1,1% e in accelerazione dell’1% sul mese precedente.

Sempre a novembre si sono ridotti ulteriormente i tassi di interesse, con l’indice medio che è risultato pari al 2,9%. La percentuale risulta essere il nuovo minimo storico, visto che ad ottobre si era fermata al 2,94% mentre prima della crisi, a fine 2007, si attestava sul 6,18%.

In particolare per le nuove operazioni di acquisto dell’abitazione si nota un interesse leggermente più alto rispetto al valore minimo rilevato durante il 2016, il 2,06% contro il 2,02%: stesso discorso anche per il comparto delle imprese, in cui l’indice si è posizionato all’1,67% (era l’1,57% il mese precedente).

Infine è doveroso uno sguardo alle sofferenze nette che si collocano a 85,5 miliardi di euro, un valore sostanzialmente stabile rispetto ai mesi precedenti. Dunque, i crediti diventati inesigibili si confermano in discesa del 4% se paragonati al picco di 89 miliardi di euro del dicembre 2015.

Per essere sempre aggiornati sulle condizioni dei prestiti basta consultare la pagina del sito PrestitiOnline.it, il portale che individua il finanziamento alle migliori condizioni per ogni profilo di utente.

Supponendo una richiesta di 12 mila euro da restituire in 60 mesi per l’acquisto di un’auto a chilometro zero (da parte di un impiegato 35enne che abita nella provincia di Viterbo), la proposta migliore sarà Prestito Personale di Younited Credit che propone una rata mensile di 225,85 euro al Tan del 4,80% (Taeg 6,06%). L’unica spesa da considerare è quella di istruttoria, pari a 288 euro da versare inizialmente. Il cliente può sempre, di sua iniziativa, rimborsare in anticipo, in tutto o in parte, il credito che gli è stato concesso. Se l’importo del rimborso anticipato è superiore a 10.000 euro, il cliente dovrà versare a Younited Credit un indennizzo pari all’1% se la durata residua del contratto è superiore a 1 anno, oppure lo 0,5% se la stessa è inferiore ai 12 mesi.

A seguire troviamo Credito Auto di Findomestic Banca, con una rata di 288,60 euro al Tan fisso del 5,80% e al Taeg del 5,96%. Findomestic non prevede alcuna spesa accessoria e permette di concludere la pratica completamente online, gestendola poi secondo il canale preferito (web, telefono o filiale). La copertura assicurativa sul credito è facoltativa: in caso di stipula il premio sarà pari al 6,6% della rata mensile. Per quanto riguarda l’erogazione, il cliente riceverà un bonifico sul proprio conto corrente o un assegno spedito con assicurata convenzionale. L’utente ha facoltà di decidere se pagare le proprie rate il giorno 5 o il 20 del mese. in ogni caso la prima rata non verrà pagata prima di 20 giorni dalla data di erogazione del finanziamento. Per il rimborso anticipato valgono le stesse regole viste per il precedente prestito.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti tassi sofferenze nette prestito auto

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.