Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Attenti alle frodi creditizie

Pubblicato il 05/01/2017

Aumentano i casi di frodi creditizie, ovvero di furti di identità finalizzati ad ottenere un credito o ad acquisire beni con l’intenzione premeditata di non rimborsare il finanziamento. Si parla di poco meno di 8.000 casi nel primo semestre del 2016, vale a dire l'1,5% in più rispetto al corrispondente semestre 2015. Se le frodi registrano un modesto rialzo, segnala l'Osservatorio CRIF sui furti di identità e le frodi creditizie, ad aumentare notevolmente è l’importo medio delle stesse, che si è attestato a 9.893 Euro (+66%).

Le vittime prescelte dai furfanti sono uomini di mezza età. Nel 62,5% dei casi, infatti, la vittima è un uomo, con la fascia d'età compresa tra 50 e 59 anni che fa registrare il maggior incremento (+8,2%), seguita da quella degli over 60 (+7,9%).  

Le frodi di piccolo importo, sotto i 1.500 euro, risultano essere in netto calo mentre raddoppiano quelle il cui importo frodato oscilla tra i 1500 e 3000 euro, che rappresentano il 26,5% dei casi totali di furto.

Oggetto del desiderio? Elettrodomestici (37,7%), auto o moto (14,6%), ristrutturazione di immobili (9%), arredamento (8,8%), elettronica-informatica-telefonia (5,8%).   

Il furto interessa maggiormente il prestito finalizzato, che rappresenta addirittura il 68,9% dei casi totali. Prosegue però l’aumento dei casi riconducibili alle carte di credito, che quasi raddoppiano rispetto all’anno precedente.

Interessante sapere che l’utilizzo della carta di identità rimane il documento identificativo principale (oltre l’80% del campione totale) presentato nei casi di frode creditizia. Nell’1% dei casi si tratta di una carta di identità contraffatta oppure valida ma non riconducibile al soggetto mentre nello 0,7% delle frodi si tratta di documenti per i quali risulta una denuncia per furto o smarrimento (quest’ultimo dato è influenzato da quei casi in cui il soggetto, dopo aver sporto denuncia, ritrova il documento che pensava aver smarrito, senza preoccuparsi di ritirare la denuncia di furto o smarrimento).  

“Sempre più persone e aziende si stanno aprendo al mondo digitale e, di conseguenza, i frodatori non rimangono a guardare e si stanno specializzando sulle frodi online – commenta Beatrice Rubini, Direttore della linea Mister Credit di CRIF -. La vulnerabilità alle frodi di identità si può verificare anche solo perché sul web sono pubblicati i nostri dati identificativi, ad esempio nome, cognome e codice fiscale o dei dati di recapito, tipicamente una e-mail. Il furto delle credenziali di posta elettronica o di social network è un altro obiettivo dei cybercriminali in quanto consentono di viralizzare su larga scala le frodi. Sempre più rilevante per i consumatori è, quindi, l’esigenza di tenere sotto controllo i propri dati, per poter usufruire delle potenzialità offerte dalla rete, senza temere per la propria identità.”

Per chi invece volesse chiedere un finanziamento in modo legale, senza l'intenzione di frodare nessuno, consigliamo il comparatore PrestitiOnline.it che confronta i migliori prestiti online aiutandoti a risparmiare centinaia di euro ogni anno. Su PrestitiOnline.it puoi scegliere il tuo prestito on line per ogni finalità: dai prestiti auto e moto ai prestiti per ristrutturazione casa, fino ai prestiti liquidità e consolidamento debiti.

A cura di: Cristina Fortarezzo D'Amicis

Parole chiave

prestiti furto d§identità frodi creditizie finanziamenti crif

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.