logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti 2016, stabili i volumi nelle Marche

7/12/2016

Il primo semestre dei prestiti nella Regione Marche si è chiuso all’insegna della stabilità in uno scenario generale in netto miglioramento come certifica l'ABI. La mancata variazione rispetto al 2015 è stata rilevata dall’analisi della Banca d’Italia che attribuisce questo risultato al trend a due diverse velocità tra il credito alle imprese e quello alle famiglie.

In particolare nella prima parte dell’anno i finanziamenti erogati alle famiglie dagli intermediari del credito sono aumentati dell’1,3% su base annua, con un rafforzamento soprattutto nella componente finalizzata all’acquisto di beni durevoli. Secondo le indicazioni provenienti dalle principali banche operanti in regione – RBLS, Regional Bank Lending Survey – è proseguita anche l’espansione della domanda coinvolgendo sia la finalità di consumo che quella per l’acquisto dell’abitazione, quest’ultima a un ritmo inferiore rispetto ai semestri precedenti. Nelle previsioni degli intermediari, la domanda dovrebbe continuare ad aumentare anche nella seconda parte dell’anno.

Sui finanziamenti concessi alle imprese marchigiane si è misurato a giugno 2016 una diminuzione dell’1,6% sui dodici mesi. Il trend è risultato tuttavia differenziato a seconda dei comparti di attività economica considerati, visto la crescita nel settore manifatturiero (+1,7%) e il ribasso nel comparto dell’edilizia e dei servizi. Il dato RBLS evidenzia una domanda di finanziamenti da parte delle aziende che è risultata debole e sostenuta solo dal comparto manifatturiero. Le richieste delle aziende sono state rivolte meno alle esigenze di investimento e più ad attenuare le posizioni debitorie pregresse.

Un approfondimento del credito alle famiglie arriva dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it, il bollettino che permette di analizzare tutte le caratteristiche dei prestiti domandati dai risparmiatori marchigiani.

I finanziamenti più utilizzati in questa Regione nel periodo maggio-ottobre sono quelli che riguardano l’acquisto dell’auto usata, con il 21,42%, la maggiore liquidità, 21,39% e la ristrutturazione della propria casa, 16,83%. Da notare che nelle Marche l’ordine delle finalità preferite è diverso rispetto a quanto rilevato per il territorio nazionale, che ha fatto registrare rispettivamente 19,07%, 17,75% e 24,38%.

L’importo medio richiesto si attesta sui 9.841 euro, risultando più basso di quanto accertato nel resto d’Italia (10.875 euro), mentre c’è concordanza di valori sul periodo di durata del prestito, vale a dire 60 mesi. La provincia con l’ammontare domandato più alto è Ascoli-Piceno con 11.044 euro.

Utilizzando il portale di PrestitiOnline.it è possibile avere un’idea delle condizioni praticate dai vari istituti sui finanziamenti più utilizzati nelle città delle Marche. Considerando – in base alla finalità – un importo da finanziare di 8.000 euro da restituire in 48 mesi, richiesto da un impiegato 35enne di Ancona, è possibile conoscere le proposte più convenienti di banche e finanziarie. Il prestito più richiesto per disporre di maggiore liquidità (simulazione del 23 novembre) è quello di Fiditalia che con Fidiamo propone una rata mensile di 195,30 euro al Tan fisso dell’8% e Taeg dell’8,49%. Le spese iniziali ammontano a 16,00 euro mentre quelle di istruttoria e incasso rata sono pari a zero.

Per acquistare l’auto usata tra i migliori si distingue Prestito Personale di Santander Consumer Bank. La rata mensile sarà di 187,88 euro con Tan fisso del 6% e Taeg del 6,38%. Le spese iniziali sono pari a 21,00 euro, mentre non è richiesta alcuna spesa d'istruttoria o di incasso rata; l’importo da restituire alla fine dei 3 anni sarà di 9.051,25 euro. Per un eventuale rimborso anticipato è previsto un indennizzo pari all’1% se la vita residua del contratto è superiore ad 1 anno, allo 0,5% se invece il periodo è pari o inferiore ad 1 anno. Tuttavia il risarcimento non è dovuto se la somma rimborsata anticipatamente corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Infine, per l’acquisto dell’auto usata troviamo Credito Auto di Findomestic, con una quota da versare di 188,80 euro al mese. Il prestito non prevede spese (costi iniziali, istruttoria, incasso rata e imposta di bollo) ed è sottoscrivibile anche online grazie alla firma digitale: il Tan si ferma al 6,25% e il Taeg al 6,43%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti 2016, stabili i volumi nelle Marche Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector