logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti 2016, un bilancio di erogazioni e domanda

19/11/2016

Gli italiani si dimostrano sempre più attenti al mondo prestiti e l’aumento crescente della domanda lo dimostra. Tuttavia sulle stime di crescita di questo settore pesano determinanti fattori. “I prestiti delle banche”, spiegano le previsioni autunnali diffuse dalla Commissione Europea, “aumenteranno solo molto gradualmente, dal momento che i non performing loans – gli incagli e le sofferenze –appesantiscono ancora i bilanci delle banche e influiscono sulla loro redditività”.

Un bilancio dei primi 10 mesi del 2016 arriva dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it, la sezione che riporta tutte le informazioni sulla tipologia e diffusione dei crediti.

In Italia il 22% delle richieste di prestito hanno riguardato la finalità di restauro casa, un dato in calo dello 0,6% rispetto allo scorso anno. Sul podio dei più ricercati troviamo anche il finanziamento per disporre di maggiore liquidità, 20%, e per l’acquisto dell’auto usata, 18,8%. L’analisi evidenzia la leadership della ristrutturazione anche per i prestiti più concessi dagli Istituti di credito con il 35%, seguita dall’auto usata con il 20,5% e dall’arredamento con il 16,1%. Le erogazioni riguardano soprattutto la macro area del nord Italia (40%), seguita a breve distanza dal Sud con il 37,4%.

La ricerca riassume anche tutte le altre caratteristiche evidenziando i dati per singolo semestre. Dall’indagine risulta che l’importo medio richiesto in questa seconda parte dell’anno è stato pari a 10.382 euro, 538 euro in meno di quanto registrato nello stesso periodo del 2015 (10.920 euro), mentre il lasso di tempo più scelto per la durata del prestito è ancora una volta di 60 mesi (19,9%). Tra le effettive erogazioni l’importo è più alto, 11.255 euro, ma anche in questo caso inferiore rispetto ai precedenti 11.471 euro.

Per quanto riguarda la distribuzione per fascia di ammontare si scopre che le preferenze dei clienti si orientano verso la classe tra i 2.500 e i 5 mila euro con il 29,1%, seguita da quella tra i 5 e i 10 mila euro con il 28,8%. Le percentuali più basse riguardano le cifre inferiori ai 2.500 euro (9,7%) e superiori a 25 mila euro (6,7%). La situazione è simile per i finanziamenti concessi, ma con un’inversione delle prime due classi di ammontare, che in questo caso si attestano rispettivamente al 26,4% e al 30,5%.

Guardando le caratteristiche degli utenti si rileva che la fascia d’età più interessata ai finanziamenti è quella tra i 36 e i 45 anni, sia dal lato della domanda che dell'offerta. Il dato sulla professione rileva che il 75,9% delle domande arrivano da lavoratori occupati a tempo indeterminato, mentre la restante parte si suddivide tra i lavoratori autonomi, 13,2%, i liberi professionisti con il 3%, e altre categorie di professioni, 8%. Per quelli concessi, la percentuale degli occupati a tempo indeterminato tocca la quota record dell’85,7%.

Un ultimo dato è quello che interessa gli interessi medi applicati ai prestiti, da cui si nota il valore più basso di sempre per i crediti finalizzati: il tasso registrato è dell’8,92%. Per quelli personali invece si è misurato tra luglio e ottobre il 10,52%.

Per capire come cambiano le condizioni dei vari prestiti basta effettuare delle simulazioni su PrestitiOnline.it. Considerando – in base alla finalità – un importo da finanziare di 11.000 euro della durata di 60 mesi richiesto da un impiegato 44enne romano, è possibile conoscere le migliori proposte di banche e finanziarie.

Il finanziamento più conveniente per ristrutturare casa è Credito Personale di Rat@web che permette di pagare una quota mensile di 210,37 euro e il Tan al 5,55% (Taeg 5,78%). Si pagano imposte per 16,00 euro e spese annuali per 2,00 euro, mentre il totale alla fine del periodo ammonterà a 12.646 euro.

Se la domanda riguarda l’acquisto di una vettura usata, si distingue Fiditalia Spa con Fidiamo. La rata mensile sarà di 212,15 euro con Tan fisso del 5,90% e Taeg del 6,18%. Le spese iniziali sono pari a 16,00 euro e l’importo da restituire alla fine dei 5 anni sarà di 12.760,98 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti 2016, un bilancio di erogazioni e domanda Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector