Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Cessione del quinto e pensione: cosa è utile sapere

Pubblicato il 17/09/2016

Aggiornato il 04/11/2019

La cessione del quinto è una specifica tipologia di finanziamento che prevede una trattenuta sulla retribuzione, ponendo dunque come garanzia la busta paga o il cedolino della pensione.
Si tratta di una formula di prestito richiesta molto spesso tra gli anziani, proprio in virtù delle specifiche caratteristiche di questo prodotto.

La cessione del quinto non prevede giustificativi, al di là della dimostrazione di un reddito certo; inoltre consente anche a persone che hanno più di 75 anni di accedere al finanziamento.
Sono queste, in particolare, le peculiarità che contraddistinguono il prodotto e lo differenziano dalle altre formule di credito al consumo, rendendolo così appetibile per i pensionati.

Vediamo nello specifico quali requisiti servono per richiedere la cessione del quinto.

Innanzitutto non vi è differenza tra ex dipendenti pubblici o privati.
Occorre però dimostrare che la pensione raggiunge un ammontare minimo fissato per legge che costituisce il tetto massimo della quota cedibile.

Attualmente uno dei vantaggi della cessione del quinto è lo snellimento delle procedure di richiesta, che un tempo erano piuttosto complesse. Oggi è possibile calcolare online la quota cedibile, scegliendo fra le diverse opzioni disponibili.

Se si è dipendenti del settore privato è possibile effettuare il calcolo nella sezione dedicata del sito Inps, autenticandosi con l’apposito Pin.

Un comparatore online come PrestitiOnline.it, offre la possibilità di richiedere gratuitamente un preventivo per la cessione del quinto

Tra le finanziarie convenzionate che offrono questo servizio troviamo Pitagora, rete specializzata formata da 63 filiali sul territorio nazionale che ha come core business proprio questa tipologia di prodotto finanziario sin dal 2005.

Chiaramente la cessione del quinto non riguarda solo i pensionati, ma anche i lavoratori a tempo indeterminato, anche se in alcuni casi è possibile richiedere un piano di ammortamento pari alla durata di un eventuale contratto a tempo determinato.

Ricordiamo che, nel caso dei pensionati, è obbligatoria la sottoscrizione di una polizza vita a tutela dei familiari costretti a rimborsare il debito in caso di prematuro decesso.

Come sempre il costo della copertura assicurativa varia sulla base di parametri prefissati, quali l’età e il sesso, oltre ai fattori che possono pregiudicare l’aspettativa di vita. 

L’assicurazione è obbligatoria anche i lavoratori dipendenti che sono tenuti inoltre a sottoscrivere una ulteriore copertura per il rischio impiego.

Quest’ultima polizza è volta ad estinguere il prestito nel caso in cui il dipendente perdesse il lavoro e il Tfr maturato non fosse sufficiente ad estinguere il debito residuo.

Va inoltre evidenziato che, pur in presenza di un prestito con cessione del quinto preesistente, se reddità ed età lo permettono, è possibile chiederne il rinnovo, purchè siano stati pagati i 2/5 del debito.
Se la cessione ha durata inferiore o uguale a 5 anni è possibile anticipare la richiesta di rinnovo, solo nel caso in cui il nuovo prestito duri più di dieci anni.

L’unica segnalazione da fare è la casistica della perdita di lavoro per giusta causa.
In questo caso la compagnia assicurativa potrebbe rifiutarsi di rimborsare il prestito, facendo cadere il prestito in sofferenza o coprendo il debito per poi procedere a rivalsa.

Per ulteriori approfondimenti vi consigliamo di leggere la news datata agosto "La cessione del quinto e le sue regole".

A cura di: Alessia De Falco

Parole chiave

pitagora cessione del quinto inps

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.