logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Bankitalia: buone notizie per i prestiti alle famiglie

29/04/2016

Il 2016 sembra essere partito con il piede giusto per il credito al consumo. Come scritto su PrestitiOnline, la primavera dei prestiti italiani si preannuncia una stagione di crescita. Infatti gli analisti sono concordi nel ritenere il settore in fase di rilancio, grazie anche all’allentamento dei criteri di erogazione, sia in ambito imprese, sia per quanto concerne il comparto famiglie.

Questo trend è stato recentemente confermato da Bankitalia, nell’indagine trimestrale sul credito bancario condotta per la Bce, dove è stata evidenziata la riduzione dei margini di interesse applicati alla media prestiti. Nelle analisi è stato messo in particolar modo in risalto lo stretto legame tra un’offerta più flessibile e una maggior pressione concorrenziale tra gli intermediari che, peraltro, si aspettano ulteriori interventi migliorativi sulle condizioni di erogazione nei prossimi mesi.

Questi positivi andamenti erano già stati evidenziati da Bankitalia nel supplemento al Bollettino statistico "Moneta e banche" relativo al mese di febbraio, con un focus specifico su sofferenze e mutui a privati e aziende. 

In particolare, il report evidenzia una crescita su base annua dello 0,6% per i prestiti al settore privato.

Un dato che porta a un moderato ottimismo, soprattutto perché nelle due rilevazioni precedenti era ancora negativo (-0,2% a gennaio). Stesso miglioramento nel trend se si analizza il comparto delle imprese non finanziarie, per le quali si registra una crescita del +0,3% contro il -0,9% del mese precedente.

In parallelo, Bankitalia mostra la brillante riduzione del tasso di crescita delle sofferenze bancarie, che a febbraio raggiungono il 4,7% contro il 9% dell’anno precedente (per un’ ammontare lordo di 196 miliardi contro gli 83 miliardi del mese precedente), anche in relazione alle operazioni di cessione di crediti effettuate nel mese di febbraio dai principali istituti di credito.

Incrociando i dati con l’analisi Eurisc al marzo 2016, troviamo conferma dei trend.

Viene inoltre segnalato un ulteriore incremento del 5,1% della domanda rispetto al mese precedente.

A movimentare il mercato troviamo in particolare i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, che nel primo trimestre 2016 sono cresciuti del 17% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, segnando il miglior risultato degli ultimi sette anni.

I prestiti personali, pur registrando un risultato positivo, si attestano su incrementi più contenuti (+1,4% rispetto allo stesso periodo 2015).

Ricordiamo come sempre che il miglior modo per individuare il finanziamento più indicato alle proprie esigenze è il confronto delle offerte disponibili sul mercato. Prestitionline.it offre la possibilità di richiedere velocemente e gratuitamente un preventivo riguardante le principali tipologie di finanziamenti disponibili sul mercato.

Volendo fare un esempio al 29 aprile, se chiediamo un importo di 20.000 euro da rimborsare in 24 mesi per un prestito auto nuova o a chilometro zero, troviamo le seguenti offerte: Prestiamoci con rata mensile di 878,18 euro e Taeg 5,29%, Findomestic con rata mensile di 886,86 euro e Taeg 6,22% e infine Rat@web con rata mensile di 886,41 euro e Taeg 6,26%.

Per quanto riguarda invece i finanziamenti studiati per la ristrutturazione casa, ipotizzando di chiedere un importo di 15.000 euro da rimborsare in 42 mesi, troviamo: Rat@web con rata mensile di 393,78 euro e Taeg 5,77%, Findomestic con rata mensile di 397,19 euro e Taeg 6,22% e infine Fiditalia con rata mensile di 400,27 euro e Taeg 6,80%.

Stando alle analisi Eurisc, la classe di importo preferita resta inferiore ai 5.000 euro (il 47,4% del totale), mentre cambia la tipologia dei piani di rimborso con una predilezione, a differenza del passato, verso la fascia di durata superiore ai 5 anni (22,6% del totale). La fascia inferiore ai 12 mesi scende invece al 17,8%.

Anche per quanto concerne i tassi di interesse dei prestiti alle imprese non finanziarie, le percentuali sono in netta diminuzione: 2,73% per i prestiti inferiori al milione di euro e 1,10% per i prestiti superiori al milione di euro. Tutti dati che, se confermati nel prossimo trimestre, possono far ipotizzare una netta ripresa del credito al consumo ed offerte sempre più vantaggiose.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Bankitalia: buone notizie per i prestiti alle famiglie Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector