logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Bonus elettrodomestici: come sfruttarlo al meglio

4/03/2016

bonus elettrodomestici

La legge di Stabilità ha prorogato il bonus mobili ed elettrodomestici 2015, senza alcuna rettifica in termini di rate da versare o importi da detrarre. La normativa è quella del D.L. n.63 del 4 giugno 2013, che ha introdotto la possibilità per i contribuenti di detrarre dalle imposte il 50% delle spese documentate e sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) e in generale di apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica.

L’acquisto deve essere stato effettuato nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 – data di entrata in vigore del decreto – e il 31 dicembre 2016 e deve essere finalizzato all’arredo di un immobile oggetto di ristrutturazione. 

La detrazione si ottiene indicando in dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Unico persone fisiche) le spese sostenute e va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro. La detrazione viene ripartita in dieci quote annuali di pari importo e riguarda la singola unità immobiliare, che vuol dire che se il contribuente esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Nel caso di interventi per i quali si usufruisce della detrazione al 65%, finalizzati al risparmio energetico (es. sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o installazione di pannelli solari), le detrazioni non sono cumulabili.

La conferma delle agevolazioni fiscali e l’evoluzione delle prestazioni tecnologiche degli elettrodomestici hanno fatto crescere l’interesse degli utenti e la quantità di ricerche online. Un’indagine di Trovaprezzi.it relativa agli ultimi tre anni ha rilevato che le ricerche sono aumentate del 24%, con in cima alla lista dei desideri degli italiani frigoriferi, lavatrici e condizionatori.

I dati rivelano che l’aumento della propensione all’acquisto nella categoria elettrodomestici mostra un picco nel mese di dicembre 2015 con quasi 3.500.000 ricerche, contro quelle dello stesso mese del 2014, poco sotto i 3.000.000 e del 2013, meno di 2.500.000.

In testa ai piani di spesa dei consumatori troviamo frigoriferi e congelatori, che con 4 milioni 244mila ricerche si aggiudicano il podio nella classifica, seguiti da lavatrici e asciugatrici a quota 3 milioni e 868mila ricerche, quindi i climatizzatori con 3milioni e 114mila ricerche. Complici l’estate infuocata dello scorso anno e le agevolazioni fiscali concesse, questa categoria di elettrodomestici ha causato un vero e proprio boom di ricerche online, che sono aumentate dell’84% rispetto al 2014.

Al quarto posto nella lista delle esigenze e dei desideri di acquisto degli italiani si piazzano i forni, con 2 milioni 595mila ricerche nel 2015, il 25% in più rispetto al 2014. Infine le lavastoviglie, con 1milione e 744mila ricerche e una crescita del 19%.

La qualità dell’elettrodomestico e il prezzo, oltre al risparmio energetico, sono i criteri centrali che guidano la ricerca, cresciuta lo scorso anno per le sole cinque categorie viste più cercate del 33% rispetto al precedente 2014.

Se si ha intenzione di acquistare un elettrodomestico ricorrendo a un prestito, il portale PrestitiOnline consente di confrontare i prodotti dei principali istituti finanziari e trovare il finanziamento più conveniente per ogni esigenza di spesa. Simulando che la richiesta provenga da un 40enne milanese con un impiego a tempo indeterminato, che domanda un finanziamento di 5000 euro a 24 mesi, ecco le migliori offerte di prestiti con finalità acquisto elettrodomestici relative al 4 marzo.

Prestiamoci, il portale di prestiti fra privati, offre Prestito tra Persone, un prodotto completamente online. La rata è di 223,93 euro, TAN fisso 4,99% e TAEG 7,60%. Le spese iniziali da sostenere sono di 93,50 euro e il totale da rimborsare è di 5.390,42 euro.

A seguire troviamo Santander, con Prestito Personale, TAN fisso del 7,00% e TAEG 7,63%. Le spese iniziali sono di 13,50 euro, mentre alla fine del periodo la somma rimborsata sarà di 5.392,21 euro.

La stessa rata la offre Fiditalia con Fidiamo, un TAN fisso sempre del 7,00% e TAEG 7,69%. Le spese iniziali sono leggermente più alte e ammontano a 16 euro, la somma totale da rimborsare è di 5.395,11 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Bonus elettrodomestici: come sfruttarlo al meglio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector