Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti, a Milano la richiesta più alta

Pubblicato il 20/01/2016

Cresce in Lombardia la domanda di prestiti alla fine del 2015. Secondo l’Osservatorio del CRIF il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, viaggi, spese mediche) ha fatto segnare un aumento pari all’11,8%.

In fermento anche le richieste rilevate a Milano, che chiude gli scorsi 12 mesi con un +10% rispetto al 2014.

La conferma del buon andamento nel capoluogo lombardo arriva anche dall’Osservatorio di PrestitiOnline che riporta le informazioni su tipologia e diffusione delle richieste di finanziamento in Italia e nelle singole province. Secondo il portale, la domanda di prestiti fatta registrare nel milanese per il periodo luglio-dicembre 2015 è stata il 6,17% di quella rilevata su tutto il territorio nazionale e il 14,47% rispetto a quella proveniente dal nord Italia.

Nello stesso periodo, le finalità di finanziamento preferite dai risparmiatori sono state per liquidità, con il 21,38%, e l’acquisto di un’auto usata con il 17,58%. A livello nazionale i più richiesti dagli utenti sono stati i prestiti ristrutturazione casa e liquidità, rispettivamente con il 21,2% e 19,64%.

L’analisi effettuata dall’Osservatorio ha messo in evidenza per la provincia milanese anche altri dati. L’importo medio dei finanziamenti domandati è stato pari a 10.503 euro, di 365 euro inferiore rispetto alla media di tutte le altre finalità di prestito (10.881 euro). Per quanto riguarda la distribuzione per importo si scopre che le preferenze dei clienti si orientano verso la classe tra i 5 e i 10 mila euro con il 28,4%, seguita da quella tra i 10 e i 15 mila euro con il 19,97% e tra i 15 e i 25 mila euro con il 18,12%. Le percentuali più basse riguardano i finanziamenti inferiori a 2.500 euro (8,85%) e superiori a 25 mila euro (9,53%).

Questa distribuzione degli importi della città di Milano è molto simile a quella rilevata a livello nazionale. Le uniche differenze riguardano i prestiti superiori a 25 mila euro e inferiori a 2.500 euro, che fanno segnare range di variazione attorno all’1%, rispettivamente il 10,18% e il 7,97%.

La durata più frequentemente domandata a Milano è pari a 60 mesi, mentre l’età media del richiedente è di 40 anni, un anno in meno rispetto alla media nazionale (pari a 41 anni). Osservando meglio le caratteristiche dei clienti milanesi, si rileva che si tratta per il 77,48% di lavoratori a tempo indeterminato, rispetto al 72,11% dei richiedenti con lo stesso tipo di impiego in tutta Italia; seguono con il 10,1% i lavoratori autonomi e con il 3,19% i liberi professionisti. Per la classe di reddito prevale a Milano quella compresa tra i 10 e i 20 mila euro (44,82%), seguita dalla fascia 20-30 mila euro (35,59%). Solo il 12,33% appartiene a una fascia di reddito tra i 30 e i 50 mila euro.

Attraverso il portale PrestitiOnline si possono effettuare delle comparazioni per capire come si evolve il mercato del credito. Considerando in base a differenti finalità un importo da finanziare di 9.000 euro della durata di 48 mesi richiesto da un impiegato milanese di 40 anni, è possibile conoscere le migliori proposte.

Il prestito maggiormente domandato a Milano è stato Credito personale di Rataweb. Se utilizzato con finalità di acquisto arredamento, offre una quota mensile di 209,92 euro e un TAN del 5,65% (TAEG 5,93%). Si pagano imposte per 16 euro e spese annuali per 2 euro, mentre il totale alla fine del periodo ammonterà a 10.098,36 euro.

A seguire troviamo Credito Auto di Findomestic che propone una rata mensile di 212,40 euro con TAN fisso del 6,25% e TAEG del 6,43%. Le spese iniziali e periodiche sono pari a zero e l’importo da restituire alla fine dei 4 anni sarà di 10.195,12 euro.

L’ultimo prestito più richiesto è Fidiamo di Fiditalia. Utilizzato nel capoluogo soprattutto per ottenere liquidità, prevede una rata di 221,83 euro e nessuna spesa di istruttoria e di incasso rata, mentre quelle annuali ammontano a 3,2 euro. Il TAN è dell’8,50% e il TAEG al 9%, portando la somma finale a 10.676,87 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti finanziamenti prestiti finalizzati liquidità ristrutturazione casa

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.