Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Piccoli prestiti: i più richiesti dagli italiani

Pubblicato il 16/11/2015

Servono per far fronte alle spese più disparate, urgenze dell’ultimo momento o piccole soddisfazioni da prendersi, una soluzione a cui una percentuale sempre più alta di italiani ricorre. Per piccoli prestiti si intendono quei finanziamenti la cui entità è piuttosto contenuta, non sopra i 5.000 euro, ma spesso anche somme molto più basse, due o tremila euro.

Secondo l’Osservatorio di PrestitiOnline il 9,9% delle richieste di finanziamento riguarderebbero importi inferiori o uguali a 2.500 euro e ben il 27% avrebbero a oggetto una somma entro i 5.000 euro. In sostanza, il 36,9% delle richieste sono piccoli prestiti. Rispetto alla domanda di questo secondo semestre dell’anno, le banche avrebbero erogato prestiti entro i 5.000 euro per il 29,4%: una percentuale alta, se si considera che la classe di importo successiva dei 5.000-10.000 euro ha il 31,3% delle richieste.

I piccoli prestiti servono per lo più a finanziare una vacanza agognata, l’acquisto di un elettrodomestico o di una macchina usata, una cerimonia e non sono pochi coloro che fanno ricorso a un finanziamento per pagare il dentista o l’abbonamento alla palestra. Una maniera facile e veloce per affrontare la spesa senza rischiare di azzerare il conto in banca e per alcuni, l’unica strada possibile per sostenere quella spesa.

Il mercato offre in realtà altre strade per pagare una spesa a rate. Basti pensare alle carte revolving che consentono di dilazionare il pagamento ma con tassi di interesse molto elevati, a volte del 15 o 16%, oppure le carte di pagamento offerte dalle insegne della grande distribuzione. La condizione frequentemente offerta è quella del tasso zero, senza considerare che invece quello che conta è il TAEG e che il più delle volte gli oneri supplementari come quelli per le pratiche di istruttoria e per la perizia possono far salire il costo.

Una delle caratteristiche distintive dei piccoli prestiti è la facilità di accesso. Questo non vuol dire che sia possibile ottenere un importo basso senza alcuna garanzia, ma data la somma impegnata dall’istituto di credito, la flessibilità sarà maggiore rispetto a una richiesta di entità più importante.

Anche per un piccolo prestito è infatti necessario fornire un’adeguata documentazione che attesti il reddito, la busta paga o il CUD o ancora il cedolino della pensione. Talvolta la banca apre al credito anche clienti con contratti di lavoro atipici: secondo i dati dell’Osservatorio di PrestitiOnline, il 6,8% delle erogazioni in questa seconda metà dell’anno avrebbero riguardato situazioni lavorative anomale, più del 5,1% delle concessioni ai lavoratori autonomi e del 3,1% ai liberi professionisti.

Simulando su PrestitiOnline al 16 di novembre la richiesta di un impiegato quarantenne della provincia di Roma che richiede un prestito di 3.000 euro, rimborsabile in 2 anni, per finanziare l’acquisto di una vacanza, l’offerta migliore è quella di Findomestic che con Credito Vacanze prevede una rata di 135.14 euro al mese, tasso fisso 7,60% e TAEG 7,87%. Le spese di istruttoria, di incasso rata e l’imposta di bollo sono zero.

Conviene anche Credito Personale di Rat@web, con 134,45 euro al mese e TAN fisso del 7,10%. Il TAEG è del 7,96% e non sono previste spese di istruttoria.

A cura di: Paola Campanelli

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Parole chiave

piccoli prestiti finanziamenti tassi di interesse carte revolving carte di pagamento

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.