logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Credito, cresce la domanda anche ad agosto

18/09/2015

domanda prestiti agosto

Il mese di agosto ha fatto segnare, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, una maggiore propensione da parte delle famiglie a richiedere credito agli istituti finanziari.

A stabilirlo è il Barometro CRIF, Centrale Rischi Finanziari, che ha analizzato le domande di prestito per sostenere i consumi: la richiesta ha mantenuto il trend positivo, facendo registrare un +6,3% rispetto ad agosto del 2014

Nel dettaglio, sono stati i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, con un rialzo del 19,5%, ad aver determinato la performance positiva dell’intero comparto, compensando la flessione dei prestiti personali che sono risultati in calo del 7,8%.

“L’outlook positivo per il 2015”, commenta Simone Capecchi, Direttore Sales & Marketing di CRIF, “sta contribuendo a migliorare progressivamente il clima di fiducia e a riavvicinare i consumatori al mercato del credito, dove le condizioni di offerta risultano più distese sia grazie alla liquidità disponibile sia sul fronte dei tassi di interesse all’erogazione”.

Il dato aggregato dei primi 8 mesi mostra che la domanda complessiva è cresciuta del 7,8% sul periodo gennaio-agosto dello scorso anno. Tuttavia i numeri positivi non sono bastati a riportare il livello delle richieste sui valori del 2010 e 2011: i volumi dell’anno in corso sono più bassi rispettivamente del 10% e del 7,4%.

Per quanto riguarda i prestiti finalizzati, il Barometro CRIF evidenzia un dato cumulativo fino ad agosto 2015 in crescita del 13,1%; molto più contenuta la variazione dei prestiti personali, che segnano comunque un +2,1%. Dall’analisi emerge come il totale delle richieste (prestiti personali + finalizzati) si sia prevalentemente orientato verso importi più contenuti, tanto che la classe prevalente è risultata essere quella inferiore ai 5 mila euro, caratterizzando più di una domanda su due. Il dato mette in mostra il permanere di un atteggiamento di cautela da parte delle famiglie, che richiedono importi che possano pesare il meno possibile sul bilancio famigliare.

Nel solo mese di agosto l’ammontare medio richiesto, considerando l’insieme delle due forme tecniche, si è attestato sui 7.368 euro, con un incremento del 5% sullo stesso periodo dello scorso anno. Nello specifico, per i prestiti finalizzati l’ammontare è risultato pari a 4.397 euro (+7% su agosto 2014), mentre per quelli personali la quota è salita a 11.510 euro (+14%).

Prendendo in considerazione la distribuzione della domanda per classi di durata, si registra che la fascia fino ai 12 mesi è quella preferita dai risparmiatori italiani che richiedono un finanziamento finalizzato, con il 21,7% del totale delle richieste. Per i prestiti personali la preferenza si sposta su un arco temporale superiore ai 5 anni, con un’incidenza del 39,1%.

Infine, osservando la ripartizione per età dei richiedenti, il CRIF evidenzia una percentuale maggiore per le classi comprese tra i 35 e i 44 anni e tra i 45 e 54 anni, rispettivamente con il 24,6% e il 25,8%. Calano le richieste di sottoscrizione da parte degli under 24 che ad agosto incidono per il 4,8% del totale della domanda, a causa della difficoltà dei giovani di entrare stabilmente nel mercato del lavoro.

Per avere un’idea delle attuali condizioni del mercato dei prestiti basta effettuare una comparazione attraverso il portale PrestitiOnline.it. Simulando la richiesta di un 40enne di Milano che vuole acquistare una nuova auto tramite un finanziamento di 8.000 euro in 36 mesi, è possibile conoscere le migliori proposte sul mercato in questo momento.

Fiditalia offre una rata di 243,38 euro mensili con un TAN fisso del 6,00% (TAEG 6,38%), spese iniziali di 16 euro, nessun costo di incasso rata e di istruttoria. Il totale versato sarà di 8.787,12 euro.

Seguono Findomestic e Rat@web, con una quota mensile da versare rispettivamente di 244,28 e 243,74 euro: il primo non prevede alcuna spesa (costi iniziali, istruttoria, incasso rata e imposta di bollo) e il rimborso alla fine dei tre anni sarà pari a 8.794,18 euro, con un TAN del 6,25% e TAEG 6,43%. Rataweb ha un interesse fisso del 6,10% (TAEG 6,45%) e comporta un’imposta di bollo sulla prima rata di 16 euro; il totale rimborsato alla fine dei tre anni sarà stato di 8.794,57 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Credito, cresce la domanda anche ad agosto Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector