logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti: richieste in aumento per CRIF

9/06/2015

richiesta prestiti

Numeri positivi per i prestiti alle famiglie nel mese di aprile: più 10,8% rispetto allo stesso mese del 2014, aumento che va a consolidare la dinamica positiva in atto da settembre dello scorso anno.

Le cifre sono state riportate da una nota del CRIF, la Centrale Rischi di Intermediazione Finanziari, secondo cui il numero di richieste di prestiti nei primi quattro mesi del 2015 ha fatto registrare un aumento dell’8,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

In particolare, il quarto mese dell’anno ha visto crescere i prestiti finalizzati dell’11,1% rispetto al corrispondente mese del 2014, crescita sostenuta in particolare dai finanziamenti per l’acquisto di auto e di moto e dalle erogazioni per la ristrutturazione della casa. Gli stessi prestiti nel periodo gennaio-aprile fanno segnare un rialzo del 36,3%, mentre quelli per l’acquisto di un’auto usata, con +21,2%, si confermano ancora tra quelli maggiormente erogati agli italiani (dati Osservatorio PrestitiOnline).

In aumento anche i prestiti personali, che hanno registrato più 10,6%: tuttavia, il gap da colmare sugli anni 2010 e 2011 è ancora notevole per questa categoria e per quella dei prestiti finalizzati.

Dalle rilevazioni effettuate dal CRIF emerge che “ad aprile 2015, nel complesso dei prestiti personali più finalizzati, l’importo medio delle domande presentate agli istituti di credito è stato pari a 8.439 euro, +5,8% rispetto ad aprile 2014”. Nel dettaglio, per i prestiti finalizzati l’importo medio è stato pari a 5.395 euro (+7,6%), mentre per i prestiti personali la media si è attestata a 11.740 euro (+5,1%).

Relativamente alla durata del prestito, le richieste degli italiani si concentrano maggiormente sulla fascia fino a 12 mesi, con una quota pari al 22,9% del totale (+2,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). In particolare, nei prestiti finalizzati la quota delle domande con durata inferiore ai 12 mesi si è attestata al 32,8%, in calo del 2,2% rispetto al periodo gennaio-aprile del 2014. Per i prestiti personali invece si preferiscono quelli con durata superiore ai 5 anni, con il 38,6% del totale.

Considerando le fasce di importo, la più richiesta nei primi quattro mesi 2015 è risultata essere quella fino a 5.000 euro. I dati parlano di quasi il 51% del totale delle richieste, in rialzo dell’1,2% rispetto allo scorso anno: la quota sale al 67,6% se si considerano i soli prestiti finalizzati e scende al 31,2% per quelli personali.

Con riferimento all’età dei richiedenti, il 25,6% ha un’età compresa tra i 45 e i 54 anni, in leggera discesa rispetto al primo quadrimestre del 2014.

Simulando una domanda di credito di 5000 euro da rimborsare in 36 mesi sul portale di comparazione PrestitiOnline.it, è possibile stilare una classifica dei migliori tassi offerti in data 8 giugno. Per l’acquisto di un’auto nuova si distinguono Prestiamoci, che propone un TAN del 3,90% (TAEG 5,85%), Findomestic Banca con un TAN del 6,25% (TAEG 6,43%) e Rat@web, TAN 6,1% (TAEG 6,55%).

Per un prestito di liquidità dello stesso importo e stesso piano di rimborso, le proposte migliori arrivano da Rat@web con TAN 8,60% e TAEG 9,23% e Fiditalia, con un TAN dell’8,6% e TAEG del 9,30%.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Prestiti: richieste in aumento per CRIF Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector