logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti più facili nel 2015. Lo dice Bankitalia

5/06/2015

prestitifamiglie

Prestiti più facili a famiglie ed imprese in tutta l’Eurozona. Questa la sintesi dei risultati dell’indagine sul credito bancario relativa al primo trimestre 2015. Si tratta di un’analisi condotta periodicamente dalle banche centrali nazionali degli Stati Membri dell’Unione Europea, a partire dal gennaio 2003, in collaborazione con la Bce.

L’obiettivo è di monitorare l’andamento delle offerte e i fattori che le influenzano, verificando termini e condizioni praticate alla clientela oltre all’andamento della domanda di credito. Per l’Italia hanno partecipato le capogruppo di otto istituti nazionali.

Bankitalia ha recentemente commentato i risultati diffusi, evidenziando, in queste dinamiche di mercato, il ruolo fondamentale della crescente concorrenza fra i player del settore e della posizione di liquidità degli intermediari. L’economia nazionale, anche se in maniera meno dinamica che in altri contesti europei, sta dando i primi segnali di ripresa.

Lo ha confermato, pur utilizzando toni prudenti, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, che ha sottolineato che l'aumento del Pil nel primo trimestre del 2015 ha interrotto una fase ciclica sfavorevole di lungo periodo. L’auspicio è che questo trend si consolidi nel trimestre in corso e in quelli successivi. A livello macro economico questo potrebbe essere reso possibile dall'accelerazione delle esportazioni e dal recupero della domanda interna. 

Chiaramente la situazione favorevole ha ripercussioni, come già visto nei primi tre mesi 2015, anche sul credito al consumo, con una riduzione dei margini applicati alla media dei prestiti e, per i finanziamenti alle imprese, in un lieve aumento dell’ammontare concesso. 

Si tratta di un trend che, secondo le stime, dovrebbe andare a consolidarsi anche nel trimestre in corso, con ulteriori miglioramenti, in modo particolare lato aziende, grazie al progressivo allentarsi delle condizioni di offerta dei prestiti alle imprese.

Più lento il rilancio del credito alle famiglie, dove i criteri per l’offerta dei finanziamenti resteranno presumibilmente invariati, con una stabilizzazione della domanda. Si tratta di un trend già sottolineato da Assofin, l’associazione degli operatori del credito al consumo, nel consuntivo 2014: +2% per le erogazioni, salite a 39 miliardi, +5,8% per numero di operazioni.

In ambito privato, i prestiti per l’acquisto dell’auto sono aumentati lo scorso anno dell’8%, con un netto incremento anche nelle richieste di carte rateali (+5%).

Positive dunque le considerazioni di Bankitalia che non vede la possibilità che, a causa dei bassi tassi di interesse, insorgano squilibri generalizzati. Sebbene la propensione al rischio sia ancora contenuta, si sta riprendendo il mercato, anche in ambito beni durevoli.

A questo proposito, menzionando i finanziamenti di lungo periodo, Bankitalia ha voluto commentare anche il rilancio della filiera immobiliare, sottolineando l’aumento delle compravendite e la stabilizzazione del mercato del lavoro.

Se i tassi di sofferenza resteranno invariati, si prevede un consolidamento della crescita a partire dal 2015 e per tutto il 2016. Gli analisti sono propensi a ritenere che difficilmente si raggiungeranno i numeri del periodo pre crisi, anche se la rinnovata fiducia dei consumatori e il ritorno all’utilizzo del credito al consumo fanno ben sperare. I prossimi dati trimestrali relativi al mercato del credito e degli investimenti verranno rilasciati a luglio.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Prestiti più facili nel 2015. Lo dice Bankitalia Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector