logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Modulo Secci: per conoscere i prestiti e sceglierli al meglio

17/10/2016

modulosecci

Informazioni chiare e dettagliate. Da fornire ai consumatori prima della sottoscrizione di un contratto con un intermediario bancario o finanziario. Questo l’obiettivo del Modulo Secci, acronimo che significa “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”.

Il documento riepiloga, in ambito finanziario, le caratteristiche del prodotto che si sta acquistando, specificando durata, costi ed eventuali coperture assicurative a supporto. Si tratta di un obbligo di informazione, valido dal 1° giugno 2011, da assolvere all’atto della stipula di un contratto, in conformità a quanto previsto dalla Direttiva Europea 2008/48/CE.

E’ stata proprio l’Unione Europea a spingere per garantire una maggiore trasparenza verso i consumatori, chiedendo agli Istituti di credito di allegare alla documentazione contrattuale il modulo esplicativo. Gli intermediari bancari e finanziari sono stati invitati a seguire una condotta responsabile nei confronti dei consumatori, nella massima trasparenza e correttezza e, soprattutto, nella tutela dei consumatori.

Il modulo Secci è dunque uno strumento pensato per il cliente, in quanto sintetizza i diritti dei consumatori e la prassi da seguire in caso di inadempimento da parte del cliente. Inoltre permette di analizzare i costi del finanziamento, ma anche di confrontare facilmente le diverse offerte sul mercato. Contestualmente all’introduzione del Modulo Secci, sono stati eliminati dalla documentazione precontrattuale il foglio informativo e il documento di sintesi. 

Andando in dettaglio, il documento è suddiviso in sezioni, che riguardano le caratteristiche del contratto: prima di tutto vengono esplicitate le peculiarità del prodotto, il nome dell’intermediario, tipo di contratto, importo totale richiesto, rate da pagare, durata del prestito, condizioni di prelievo, indicazione del bene o servizio cui è destinato il finanziamento (in caso di prestiti finalizzati), garanzie richieste al cliente.

Successivamente vengono indicate le spese che il consumatore dovrà sostenere, specificando TAN, TAEG, TEGM, imposta di bollo, spese di gestione pratica ed eventuali altre spese connesse al contratto di credito. Viene poi specificato l’abbinamento a una polizza assicurativa obbligatoria a protezione del credito, il cui costo rientra nel TAEG, e le eventuali polizze non obbligatorie.

Infine, vengono menzionati i costi per gli eventuali ritardi di pagamento e i termini in cui si possono variare le condizioni contrattuali. Nel caso in cui il consumatore avesse dubbi o rilevasse vizi nell’adempimento del contratto, occorre rivolgersi alle sedi territoriali delle associazioni consumatori, alle quali si può chiedere assistenza e consulenza.

L’Unione Europea ha voluto sottolineare, con l’introduzione del modulo Secci, la priorità che la tutela del consumatore riveste nell’ambito delle politiche comunitarie. Molta attenzione è stata pertanto posta sulle clausole contrattuali e le pratiche commerciali abusive, tra cui la pubblicità ingannevole e le azioni di vendita “aggressive”, ma anche sulla massima trasparenza dei prezzi.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Modulo Secci: per conoscere i prestiti e sceglierli al meglio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
PRESTITI PERSONALI
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n. M18
Iscrizione RUI sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2018
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector