Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Consolidamento debiti: come funziona

Pubblicato il 29/05/2015

Aggiornato il 13/02/2020

Spesso ci si trova nella situazione di avere più finanziamenti aperti. Una buona soluzione per gestirli può essere il consolidamento debiti. Si tratta di un’operazione che consente di unificare in una rata sola le diverse pendenze, pur se appartenenti a tipologie non affini o concesse da finanziarie differenti.

Unificare i finanziamenti in una sola linea rappresenta indiscutibilmente un vantaggio perché permette di accorpare il debito ed eventualmente di rifinanziarlo, con la possibilità di rinegoziare la rata e o le tempistiche previste dal piano di ammortamento.

Si tratta di una tendenza che si sta affermando nel panorama del credito al consumo sia per la possibilità di dilazionare i pagamenti sia per il vantaggio di avere un’unica controparte per tutti i debiti contratti, con una forte fidelizzazione della clientela.

Inoltre può essere interessante valutare una soluzione di questo tipo per i tassi di interesse che, a seconda delle offerte, potrebbero rivelarsi particolarmente vantaggiosi.

Secondo quanto previsto dall’ordinamento italiano, questo tipo di prestito rientra negli strutturati con importi fino a 30.000 euro e un ammortamento massimo di 120 mesi.

Accanto alla caratteristica principale di questo tipo di finanziamento, data dall’unificazione di più debiti in uno, vi è un'altra interessante opportunità,  ovvero la possibilità di richiedere liquidità aggiuntiva.

Chiaramente si tratta di una tipologia di finanziamento molto specifica e in fase di istruttoria viene prestata un’attenzione particolare sui residui da estinguere all’istituto che ha erogato il precedente prestito.

Per quanto concerne i requisiti per poter procedere alla richiesta sono: contratto di lavoro a tempo indeterminato, un’anzianità lavorativa non inferiore a 12 o 24 mesi, l’assenza di protesti, pignoramenti o di iscrizione nelle centrali rischi.

Come per gli altri finanziamenti, gli istituti di credito applicano politiche di credit scoring per valutare il tasso di insolvenza e valutano, oltre al livello di reddito, l’affidabilità creditizia del richiedente, esaminando quindi eventuali precedenti ritardi nei rimborsi o insoluti.

Sulla sezione dedicata di PrestitiOnline.it, è possibile confrontare le soluzioni per consolidamento debito disponibili, con un importo massimo di 30.000 euro, da ripartire tra rimborso dei debiti esistenti ed una eventuale quota di liquidità aggiuntiva. 

Richiedendo un importo di 20.000 euro da finanziare in 60 mesi, al 28 maggio la migliore soluzione disponibile risulta quella di Rataweb con Credito Personale (rata mensile di 434,85 euro, TAN 11,00%, TAEG 11,62%). Rataweb propone un finanziamento per l’acquisto di beni strumentali e consolidamento debiti da 3 a 30.000 euro, rimborsabili tra i 12 e gli 84 mesi, senza alcuna spesa di istruttoria.

A cura di: Alessia De Falco

Parole chiave

consolidamento debiti prestito tassi interesse credit scoring

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.