logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestito usuraio: come scoprirlo e come difendersi

9/10/2016

prestiti usurai

L’usura bancaria e l’anatocismo bancario sono temi piuttosto delicati e, solo in un passato recente, disciplinati dalla giurisprudenza in modo univoco. Con particolare riferimento ai prestiti, si parla di usura laddove viene accertato che il tasso di interesse applicato in sede di finanziamento è più elevato dei tassi soglia stabiliti trimestralmente.

Vediamo più in dettaglio come sono composti i tassi legati ai finanziamenti e come verificare le soglie oltre le quali questi tassi vengono considerati usurai.

Partiamo dalla struttura dei finanziamenti normalmente concessi dagli istituti di credito: di norma, il capitale erogato deve essere rimborsato sulla base di un piano di ammortamento prestabilito contrattualmente, secondo un numero di rate prefissate sulla base della condizione reddittuale e delle capacità di sostenere la spesa nell’ambito delle proprie uscite.

Ogni rata rimborsata è composta da una quota capitale e da una quota di interesse che viene trattenuta dalla banca o dalla finanziaria, a fronte del capitale erogato. Questa percentuale non è fissa, ma è strettamente correlata alla tipologia di finanziamento e alle policy sul rischio applicate. Per fare un esempio, una banca riterrà meno a rischio di insolvenza un lavoratore a tempo indeterminato rispetto ad un atipico: pertanto il tasso applicato sarà più vantaggioso nel primo caso.

Per stabilire la congruità di un tasso di interesse si fa univocamente riferimento al Teg o Tegm, ovvero il Tasso Effettivo Globale Medio. Si tratta di un valore medio, calcolato sulla base degli interessi bancari applicati dai diversi istituti, oneri accessori inclusi.

Spetta alla Banca d'Italia la rilevazione dei Tegm, anche in relazione alle caratteristiche tecniche dei finanziamenti. Bankitalia ha inoltre il compito di effettuare i controlli di vigilanza, verificando che gli istituti di credito e gli intermediari rispettino i limiti fissati per l’usura.

Va segnalato che, dal 14 maggio 2011, il Tasso Effettivo Globale Medio viene calcolato aumentandone l’importo di un quarto e sommandovi un margine di ulteriori quattro punti percentuali. Secondo quanto prescritto dal  Comunicato del Dipartimento del Tesoro del 18 maggio 2011 la differenza tra il limite e il tasso medio non deve superare gli otto punti percentuali.

Questo metodo di calcolo è entrato in vigore con il D.L. 70/2011, che ha sostituito quanto prescritto in precedenza dall'art. 2, comma 4 della legge 108/96 (il tasso soglia era calcolato aumentando il Tegm del 50 per cento). Banca d’Italia effettua la rilevazione del Tegm ogni tre mesi per conto del Ministro dell'Economia e delle Finanze; i risultati vengono resi noti mediante pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, sui siti della Banca d'Italia e del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Nel caso in cui si accerta un tasso di interesse oltre la soglia di usura è possibile rivolgersi all'Arbitro Bancario Finanziario.  L’ABF è una soluzione più economica rispetto al ricorso al giudice poiché prevede il tentativo di risoluzione delle controversie extragiudiziale, evitando o comunque riducendo le spese legali. E' un sistema alternativo, non sostitutivo, tant’è che per la risoluzione dei casi più complessi si ricorre comunque al processo ordinario in Tribunale. 

PrestitiOnline.it offre la possibilità di consultare i tassi di usura attualmente in vigore nella sezione dedicata all'Osservatorio tassi, oltre che l’andamento storico dei tassi applicati dalle principali banche e finanziarie. E’ inoltre possibile fare delle simulazioni per individuare la soluzione di finanziamento più adatta alle vostre esigenze e richiedere online il prestito prescelto.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Prestito usuraio: come scoprirlo e come difendersi Valutazione: 4,8/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Prestiti: che fare se il tasso è troppo alto pubblicato il 25 settembre 2017
Pensione e cessione del Quinto: l’Inps aggiorna i tassi pubblicato il 13 novembre 2017
I prestiti più convenienti di novembre pubblicato il 18 novembre 2017
Migliori offerte di Prestiti - Novembre 2017 pubblicato il 21 novembre 2017
Credito: salgono i prestiti, scendono i tassi pubblicato il 2 ottobre 2017
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector