Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti: i rimborsi superano le erogazioni

Pubblicato il 11/03/2015

Le famiglie italiane ricominciano ad acquistare e, di conseguenza, a richiedere prestiti, facendo registrare nel mese appena passato di febbraio un +10,1% rispetto a febbraio 2014: il dato migliore degli ultimi quattro anni.

Il trend positivo era già partito negli ultimi tre mesi dello scorso anno, quando uno studio di Confcommercio aveva rilevato un +12,1% dei nuovi crediti rispetto allo stesso periodo del 2013.

L’importo medio richiesto a febbraio è di 7879 euro, per il secondo mese di seguito in aumento, dopo mesi di contrazioni continue (dati Barometro CRIF).

Più precisamente, il 53,4% ha richiesto un prestito sotto i 5000 euro e solo lo 0,1% ha invece richiesto un prestito di oltre 75000 euro.

La maggior parte dei richiedenti, il 25,7%, ha tra i 45 e i 54 anni, mentre solo il 4,9% è un giovane tra i 18 e i 24 anni.

Ulteriore dettaglio della ricerca sulla finalità del prestito: 5.231 euro l’importo medio per i prestiti finalizzati, che nel mese di febbraio hanno fatto segnare un incremento di richieste dell'11,1% rispetto allo stesso mese del 2014 . Gli italiani lo hanno usato principalmente per acquistare auto e beni tecnologici.

Per i prestiti personali, l’importo medio è di 10.782 euro, più 9,3%, rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Lo studio di Confcommercio realizzato sulla base dei dati della Banca d’Italia evidenzia anche che nonostante la crescita dei prestiti, i dati relativi al credito bancario rilevati alla fine dello scorso anno registrano una riduzione di 11 miliardi di euro rispetto al 2013 e di ben 107 miliardi di euro rispetto al 2011.

Inoltre, dal 2011 al 2014, la riduzione nominale dei prestiti alle imprese è stata del 9,5%, quella alle famiglie è stata limitata al 3,5%.

In sostanza, i flussi di restituzione del denaro preso in prestito da parte di famiglie e imprese superano quelli di erogazione da parte delle banche.

È proprio Confcommercio a sottolineare come il sistema produttivo accresca il suo tasso di solvibilità, segnale di ripresa che promette bene e costituisce una premessa positiva anche per l’anno in corso.

Stessa cosa si dica per i mutui erogati: quelli nuovi, stipulati nell’anno appena passato e pari a un ammontare erogato di 359,1 miliardi del 2014 contro i 361,4 miliardi del 2013, sono inferiori alle rate pagate dalle famiglie per restituire i debiti.

L’anno appena trascorso non è stato positivo se si fa riferimento alle sofferenze lorde: a dicembre 2014 erano quasi 183,7 miliardi, cresciute rispetto ai 181,1 miliardi di novembre.

In controtendenza invece le sofferenze nette, diminuite a fine 2014 da 84,8 miliardi a 84,5 miliardi (dati di novembre e dicembre).

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti rimborso finanziamenti credito bancario barometro crif

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.