logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti: i rimborsi superano le erogazioni

11/03/2015

prestiti

Le famiglie italiane ricominciano ad acquistare e, di conseguenza, a richiedere prestiti, facendo registrare nel mese appena passato di febbraio un +10,1% rispetto a febbraio 2014: il dato migliore degli ultimi quattro anni.

Il trend positivo era già partito negli ultimi tre mesi dello scorso anno, quando uno studio di Confcommercio aveva rilevato un +12,1% dei nuovi crediti rispetto allo stesso periodo del 2013.

L’importo medio richiesto a febbraio è di 7879 euro, per il secondo mese di seguito in aumento, dopo mesi di contrazioni continue (dati Barometro CRIF).

Più precisamente, il 53,4% ha richiesto un prestito sotto i 5000 euro e solo lo 0,1% ha invece richiesto un prestito di oltre 75000 euro.

La maggior parte dei richiedenti, il 25,7%, ha tra i 45 e i 54 anni, mentre solo il 4,9% è un giovane tra i 18 e i 24 anni.

Ulteriore dettaglio della ricerca sulla finalità del prestito: 5.231 euro l’importo medio per i prestiti finalizzati, che nel mese di febbraio hanno fatto segnare un incremento di richieste dell'11,1% rispetto allo stesso mese del 2014 . Gli italiani lo hanno usato principalmente per acquistare auto e beni tecnologici.

Per i prestiti personali, l’importo medio è di 10.782 euro, più 9,3%, rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Lo studio di Confcommercio realizzato sulla base dei dati della Banca d’Italia evidenzia anche che nonostante la crescita dei prestiti, i dati relativi al credito bancario rilevati alla fine dello scorso anno registrano una riduzione di 11 miliardi di euro rispetto al 2013 e di ben 107 miliardi di euro rispetto al 2011.

Inoltre, dal 2011 al 2014, la riduzione nominale dei prestiti alle imprese è stata del 9,5%, quella alle famiglie è stata limitata al 3,5%.

In sostanza, i flussi di restituzione del denaro preso in prestito da parte di famiglie e imprese superano quelli di erogazione da parte delle banche.

È proprio Confcommercio a sottolineare come il sistema produttivo accresca il suo tasso di solvibilità, segnale di ripresa che promette bene e costituisce una premessa positiva anche per l’anno in corso.

Stessa cosa si dica per i mutui erogati: quelli nuovi, stipulati nell’anno appena passato e pari a un ammontare erogato di 359,1 miliardi del 2014 contro i 361,4 miliardi del 2013, sono inferiori alle rate pagate dalle famiglie per restituire i debiti.

L’anno appena trascorso non è stato positivo se si fa riferimento alle sofferenze lorde: a dicembre 2014 erano quasi 183,7 miliardi, cresciute rispetto ai 181,1 miliardi di novembre.

In controtendenza invece le sofferenze nette, diminuite a fine 2014 da 84,8 miliardi a 84,5 miliardi (dati di novembre e dicembre).

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti: i rimborsi superano le erogazioni Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector