Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

ConfCommercio: lieve crescita dei consumi. Ripartono i finanziamenti?

Pubblicato il 27/10/2014

Anche se non si può ancora cantare vittoria, i consumi si stanno gradualmente riprendendo. Confcommercio, analizzando i dati dell’Indicatore dei Consumi ad agosto 2014, evidenzia una crescita dello 0,1% su base annua.

Un piccolo segnale di miglioramento, che conferma le variazioni positive dei mesi precedenti, anche se Confcommercio mette le mani avanti e afferma che è ancora presto per essere davvero ottimisti.

Si tratta infatti di percentuali molto contenute, che non possono garantire nel tempo un rilevante incremento dei consumi delle famiglie italiane, ma che fanno sperare per il futuro. Rispetto al mese precedente, i consumi di agosto sono lievemente aumentati (più 0,1%): un incremento sia della domanda di servizi, + 0,2% dopo il calo di luglio, sia della componente riguardante i beni (+0,1%). Si è speso di più per beni e servizi per le comunicazioni (+0,6%), per gli alimentari e bevande e tabacchi (+0,4%) e per gli alberghi, pasti e consumazioni fuori casa (+0,3%), complice anche il periodo vacanziero. 

Per quanto riguarda i beni e servizi per la casa si registra un lieve incremento, mentre restano stabili le spese per la cura della persona. In flessione invece la spesa per i beni e servizi per la mobilità (-0,2%), per i beni e servizi ricreativi (-0,2%) e per l’abbigliamento e le calzature (-0,1%).

Sebbene sia un po’ presto per affermare che il credit crunch stia rallentando, è vero che la ripresa dei consumi, parallelamente ad un’apertura degli istituti di credito ai finanziamenti, possono essere i primi indicatori di un’inversione di tendenza.

Volendo analizzare in parallelo agli Indicatori sui consumi i dati del Bollettino mensile Abi di agosto, notiamo che i tassi sui mutui si confermano in discesa, così come i tassi di interesse sui prestiti, decisamente più bassi rispetto ai mesi precedenti.

Sono sicuramente buone notizie per i consumatori, che trovano risposta positiva in termini reali: considerando i prestiti bancari, i dati relativi al mese di agosto, precedentemente all’introduzione da parte della Bce della nuova Tltro, mostrano un miglioramento del trend.

In linea generale, i finanziamenti a nuclei familiari e a realtà imprenditoriali si sono assestati al - 1,1% ad agosto 2014, risollevandosi dal -1,3% del mese precedente e dal -4,5% dell’autunno 2013. Abi sottolinea che il dato di agosto è il miglior risultato ottenuto nel mercato finanziamenti dal luglio del 2012: in pratica, dal periodo pre-crisi, ovvero da fine del 2007, ad oggi, i prestiti a famiglie e imprese sono passati da 1.279 a 1.418 miliardi di euro.

A cura di: Alessia De Falco

Parole chiave

confcommercio indicatore consumi abi aumento prestiti famiglie imprese

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.