Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti alle PMI che creano lavoro

Pubblicato il 24/09/2014

Un’operazione finanziaria molto importante, che consolida l’impegno della BEI (Banca Europea per gli Investimenti) e del Banco Popolare: 390 milioni stanziati, di cui 350 milioni, serviranno a finanziare i progetti promossi dalle PMI e dalle Mid-Cap (società quotate in borsa), mentre  i rimanenti 40 milioni saranno dati in forma di prestito alle aziende che daranno lavoro agli apprendisti.

Questa iniziativa prosegue un accordo già avviato in passato con quote rilevanti e tocca il traguardo di 740 milioni di euro impegnati. 

Le aziende che decidono di usufruire del prestito volto a creare nuovi posti di lavoro devono rispettare alcune caratteristiche specifiche: assumere con contratto di lavoro almeno un apprendista (tre per le Mid-Cap), di età compresa fra i 15 ed i 29 anni nei sei mesi precedenti la data di firma della richiesta di finanziamento.

Ovviamente le aziende devono poter dimostrare che è avvenuto un incremento occupazionale tangibile, volto anche a formare i neoassunti con stage e/o programmi di formazione realizzati in collaborazione con istituti tecnici, scuole secondarie professionali ed università per l’impiego di giovan. 

La BEI ha inoltre stanziato a favore delle PMI italiane 200 milioni di euro, validi per tutti i settori produttivi: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi.

I prestiti possono essere finalizzati all’acquisto, costruzione, ampliamento e ristrutturazione di fabbricati già esistenti; acquisto di nuovi impianti, nuove attrezzature, nuovi automezzi e macchinari; comprende inoltre ogni spesa aggiuntiva che riguardi il miglioramento globale dinamico, logistico e organizzativo delle aziende stesse.

Banco Popolare metterà a disposizione anche risorse proprie alle Pmi sostenute dal prestito, con un sensibile aumento del  plafond  a disposizione per il supporto al sistema economico italiano. Altri 150 milioni vanno alle imprese con un numero di dipendenti compreso tra 250 e 3.000 e appartenenti a tutti i settori produttivi, per finanziare tutte le necessità simili alle PMI.

A cura di: Alessia De Falco

Parole chiave

bei banco popolare finanziamento imprese assunzione giovani

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.