logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Prestiti personali sì, conto corrente no: mission impossible?

1/09/2014

Prestiti personali sì, conto corrente no: mission impossible?

Solitamente, si collega la richiesta di un prestito all’attivazione o all’esistenza di un conto corrente. Questo perchè, nell’ambito delle misure sempre più restrittive  imposte dalle banche al momento della valutazione di una richiesta, la presenza di un conto corrente rappresenta una garanzia in più oltre che, di solito, un modo per ottenere condizioni vantaggiose.

Tuttavia richiedere un prestito senza necessariamente disporre di un conto corrente è possibile.

Una soluzione può essere la richiesta di un prestito finalizzato: si tratta di finanziamenti che, come spiega il loro stesso nome, sono volti all’ottenimento di un bene o un servizio specifico. Il rimborso avviene attraverso piani di ammortamento con pagamenti rateali, normalmente mensili. Si tratta di una tipologia di prodotti di solito proposti nelle catene della grande distribuzione, in voga proprio perchè non vengono richieste garanzie reali o il possesso di un conto corrente.

Tra le principali finanziarie che li propongono in Italia, segnaliamo Findomestic, realtà specializzata nel credito alla famiglia per l'acquisto di beni e servizi ad uso private che eroga finanziamenti attraverso credito revolving e prestiti.

Tra le tipologie di prestiti finalizzati, troviamo viaggi e vacanze, salute e benessere, high tech, oltre ai più tradizionali prestiti per lavori di ristrutturazione ed arredamento. L’offerta prevede prestiti online al 100% con la firma digitale, la possibilità di cambiare la rata ogni mese senza costi aggiuntivi, nessuna spesa di imposta di bollo/sostitutiva, istruttoria della pratica, incasso e gestione rata, comunicazioni periodiche. 

Un’alternativa può essere l’utilizzo di una carta prepagata. PostePay, ad esempio, consente l’accredito della somma richiesta per il finanziamento del prestito, con un TAEG variabile tra il 15,34% e il 17,83%. Il rimborso prevede tre opzioni fisse: 750 euro rimborsabili in 15 rate mensili; 1000 euro rimborsabili sotto un piano rateale composto da 20 rate mensili; 1500 euro, rimborsabili in 24 rate mensili.

Un’ultima soluzione può essere l’utilizzo di una carta prepagata “evoluta”: si tratta di ricaricabili con Iban e possibilità di addebito Rid, utilizzabili per l’addebito diretto delle somme richieste. Come le carte Conto Tascabile di CheBanca!, che presentano la caratteristica del poter essere gestite online o telefonicamente.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Prestiti personali sì, conto corrente no: mission impossible? Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI