logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestito vitalizio ipotecario: le novità

1/08/2014

prestito vitalizio

La Camera dei Deputati ha appena approvato una proposta di legge presentata dai democratici Antonio Misiani e Marco Causi relativa al prestito vitalizio ipotecario. Si tratta di una modifica alla precedente normativa che ha il preciso scopo di rendere più conveniente questo tipo di finanziamento per tutti coloro che decideranno di richiederlo, oltre ad offrire maggiori garanzie agli stessi istituti bancari chiamati a rilasciarlo.

Chiamato home equity loan nei paesi di lingua inglese, il prestito vitalizio ipotecario costituisce una tipologia di mutuo a disposizione di quella fascia di clienti che ha superato i sessantacinque anni di età e sono al contempo proprietari di una abitazione. Per poter essere erogato, è necessaria l'iscrizione dell’ipoteca sull’immobile in questione, che va a favore della banca oppure di un intermediario finanziario.

Naturalmente il finanziamento dipende dal valore di mercato dell'immobile, il quale deve essere stabilito in via preliminare da una perizia. Altri criteri che vanno ad agire sull'entità del prestito sono l'età dei richiedenti e il loro sesso. Per quanto concerne invece le modalità per il rimborso, possono essere proprio i proprietari dell'abitazione a stabilirle, mantenendo il suo possesso e impegnandosi non solo a non alienarlo o locarlo, ma anche a mantenerlo in buone condizioni.

Il meccanismo ideato prevede che una volta rilasciato il prestito, si inizino ad accumulare i relativi interessi sulla somma erogata, i quali dovranno poi essere detratti dal valore dell'immobile quando i proprietari saranno deceduti. I loro eredi, a quel punto, avranno la facoltà di decidere se sia il caso di vendere la casa, direttamente o affidandone il mandato all'istituto che ha concesso il finanziamento, estinguere il prestito in una sola soluzione con la cifra eventualmente ottenuta dalla vendita, o farlo rimborsando tutto il capitale più gli interessi, tornando in tal modo nel pieno possesso dell’abitazione.

L'estinzione può anche avvenire in modo più graduale, in base ad un piano approvato al momento della stesura del contratto, il quale può a sua volta essere chiuso in ogni momento dai sottoscrittori. In questo caso, i contraenti sono tenuti a restituire il capitale di partenza più gli interessi maturati. Va peraltro ricordato che ai sottoscrittori del mutuo, come del resto agli eredi, non si possono chiedere cifre che vadano ad eccedere il valore dell'abitazione.

La modifica alla legge legge 2003 del 2005, è soprattutto rivolta ad assicurare liquidità a persone anziane che posseggano un immobile, in modo da poter loro consentire di integrare la propria disponibilità finanziaria per qualsiasi evenienza. In base alle stime preliminari sugli effetti di questa iniziativa, la platea degli interessati potrebbe essere di circa 200mila persone e il giro di affari che potrebbe essere generato dal prestito vitalizio fiduciario potrebbe ammontare a venti miliardi di euro.

A cura della Redazione
Come valuti questa notizia?
Prestito vitalizio ipotecario: le novità Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18
Iscrizione R.U.I. sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector