logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Usi

Gli usi sussistono quando in un determinato contesto o ambiente e per un tempo adeguatamente protratto si registra la ripetizione generale e costante di comportamenti che appaiono come regole di condotta tra i privati, e un conseguente atteggiamento di osservanza di quel comportamento in quanto ritenuto doveroso, in virtù di una norma non scritta e di un’esperienza consolidata. 

Proprio per la ripetizione costante di determinati comportamenti, gli usi rappresentano fonti di diritto di tipo terziario, ma hanno rilevanza giuridica soltanto laddove vengano richiamati specificamente da altre norme. Esistono inoltre raccolte ufficiali di usi (ad esempio quelle della Camera di Commercio) che non hanno però alcun valore di fonte normativa, ma determinano semplicemente una prova dell’esistenza di determinate norme consuetudinarie.  

L’esistenza di una consuetudine non deve essere provata dalla parte che ne richiede l’applicazione e il giudice deve applicare la consuetudine di cui sia a conoscenza, ma è possibile che l’esistenza di una norma consuetudinaria di cui una parte pretenda l’applicazione sia controversa e debba essere obiettivamente accertata: la prova può essere fornita fornendo qualsiasi mezzo consentito per l’accertamento di fatti.

Gli usi possono riguardare diversi aspetti della vita e si suddividono quindi in base al loro settore: usi internazionali, civici, del commercio, etc. 

In base al rapporto che gli usi hanno con la legge, si possono determinare tre tipi di usi: 

  • secundum legem, se operano in accordo con la legge in quanto ad esse la legge fa rinvio 
  • contra legem, se si pongono contro la legge e per questo non sono ammesse 
  • praeter legem, se operano al di là della legge, ossia concernono materie o fattispecie che non sono disciplinate in alcun modo da fonti scritte. 

Inoltre, gli usi si distinguono in normativi e contrattuali: solo nel primo caso la regola è ritenuta vincolante da tutti i consociati, mentre i secondi costituiscono la prassi contrattuale.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI