logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Linea di Credito

La linea di credito è una somma di denaro messa a disposizione ad un soggetto privato o a un’azienda da parte di un soggetto finanziatore come una banca o una finanziaria. La somma concessa può essere utilizzata in un’unica o in più soluzioni, ed è rimborsabile secondo le modalità ed i tempi previsti contrattualmente. Normalmente in caso di utilizzo è previsto il pagamento di interessi passivi, calcolati ad un tasso predefinito da contratto. Il rimborso può avvenire ratealmente o in unica soluzione.

La linea di credito può essere associata ad un conto corrente o ad una carta di credito o di debito, e tramite essi potrà essere utilizzata per effettuare pagamenti e rimborsi.

L’importo massimo della disponibilità di credito è detto fido o plafond, viene stabilito dall’ente che concede il credito e può essere da esso modificato o revocato. L’importo e la durata del fido vengono determinati sia dalle richieste del cliente che dalle valutazioni da parte dell’ente finanziatore della sua situazione economica e reddituale.

La linea di credito può prevedere una durata limitata o illimitata. Nel primo caso, la somma è concessa per un periodo di tempo predeterminato, entro il quale l’intera somma concessa dovrà essere stata rimborsata, unitamente agli eventuali interessi maturati sia che il cliente abbia utilizzato o meno la somma stessa. E’ quello che succede, ad esempio, nel caso di un prestito personale. 

Se la durata è illimitata la somma resta a disposizione del cliente fino ad eventuale revoca da parte dell’istituto finanziario o di rinuncia da parte del cliente. Normalmente tale soluzione prevede che la sola disponibilità della linea di credito non comporti dei costi per il cliente, che sarà tenuto al pagamento di interessi solo quando utilizzerà il credito stesso per effettuare spese e pagamenti e per il tempo necessario a rimborsare il credito utilizzato e gli interessi maturati. E’ questo il tipico caso dell’aperura di credito, detta comunemente anche “fido bancario”, con la quale la banca concede ad un cliente di effettuare prelievi e pagamenti tramite il proprio conto anche quando si trova scoperto (o, come si suole dire, “in rosso”), purché tale sconfinamento rimanga entro i limiti del tesso massimo di credito concesso (detto appunto tecnicamente fido).

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI