logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Istruttoria

L’istruttoria è la procedura amministrativa durante la quale una banca o un istituto finanziario svolge le verifiche e le valutazioni necessarie a determinare la possibilità e le modalità con le quali concedere un finanziamento ad un richiedente. 

La procedura di istruttoria viene avviata dopo che il cliente ha presentato richiesta di finanziamento: con essa l’istituto di credito valuta la solidità patrimoniale del richiedente e il rischio eventuale dell’operazione di prestito. Per fare ciò vengono prese in considerazione le informazioni sulla situazione lavorativa e reddituale del richiedente, la sua affidabilità creditizia espressa attraverso il credit scoring (bureau score) e le eventuali garanzie che egli fornisce. 

Le informazioni vengono ricavate sia dalla documentazione personale che l’istituto richiede al cliente sia da varie fonti esterne come la Centrale Rischi e le SIC. Nel caso del credito al consumo vengono considerate anche la specifica forma e finalità del prestito richiesto, che sulla base dei dati storici possono fornire ulteriori indicazioni sulla diversa rischiosità di un finanziamento rispetto ad un altro. Un prestito per pura liquidità può, ad esempio, riservare un maggiore rischio di insolvenza rispetto ad un finanziamento richiesto per l’acquisto di un’auto o per dei lavori di ristrutturazione edilizia.

L’istituto fornisce molto spesso al cliente un primo parere di fattibilità dell’operazione entro brevissimo tempo dalla richiesta di finanziamento, ma esso non è vincolante. In funzione dei risultati dell’istruttoria la banca decide se concedere o meno il finanziamento, a quali condizioni, in quale forma e con l’eventuale richiesta di garanzie aggiuntive.

La durata dell’istruttoria varia molto dalla tipologia di finanziamento e, va detto, anche dalla completezza delle informazioni fornite dal cliente e dalla rapidità con cui esse vengono rese disponibili all’istituto di credito. Nel credito al consumo l’istruttoria è in genere molto rapida: sovente può richiedere appena alcune ore, e per determinati prodotti ed importi vi può essere anche un’approvazione immediata. Ovviamente molto dipende dalla semplicità del prodotto richiesto e dal suo importo.

L’istruttoria può comportare dei costi per il cliente, calcolati come percentuale dell’importo finanziato o come quota fissa, con diverse modalità di pagamento a seconda dell’istituto: i costi possono essere ripartiti tra tutte le rate di restituzione del prestito, possono essere restituiti in un’unica rata, soprattutto se si tratta di prestiti di piccola entità, o può essere richiesto il pagamento di tali costi in anticipo, anche se in genere vengono addebitati nel momento in cui viene concesso il prestito. La loro entità può variare molto a seconda degli enti finanziatori e della tipologia di prodotto: è sempre bene quindi prestare attenzione alle condizioni contrattuali e a verificare preventivamente il loro ammontare.

Le spese di istruttoria devono essere indicate nel modello SECCI, il documento informativo obbligatorio precontrattuale, ed entrano nel calcolo del TAEG, che rappresenta il costo effettivo globale del finanziamento e ne permette un più agevole e chiaro confronto con altre offerte.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI