logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Finanziamenti per start up

Sono prestiti concessi a soggetti che intendono avviare una start up. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di rivolgere a queste nuove imprese delle soluzioni finanziarie così da contribuire pure allo sviluppo economico del Paese.

I finanziamenti agevolati e i finanziamenti a fondo perduto per le start up innovative sono destinati a vari settori imprenditoriali: produttivo, digitale, commerciale, agricolo e manifatturiero. 

I requisiti per accedere a tali finanziamenti sono:

  • imprese di nuova costituzione o comunque nate da meno di 5 anni (in ogni caso non prima del 18 dicembre 2012);
  • sede principale sul territorio nazionale (o in altro Paese membro dell’Unione Europea o in Stati aderenti all’accordo sullo Spazio Economico Europeo) e sede produttiva o filiale esclusivamente in Italia;
  • produzione inferiore a 5 milioni di euro;
  • oggetto sociale riferibile ad attività di sviluppo, produzione o commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;
  • contenuto innovativo dell’impresa caratterizzato da almeno uno dei seguenti criteri: (1) una quota pari al 15% del valore maggiore tra fatturato e costi annui riconducibile ad attività di ricerca e sviluppo; (2) almeno 1/3 delle risorse deve comprendere dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori, oppure almeno 2/3 da soci o collaboratori a qualsiasi titolo in possesso di laurea magistrale; (3) l'impresa è titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato (privativa industriale) oppure titolare di programma per elaboratore originario registrato.

Tali finanziamenti vengono concessi dagli enti pubblici, europei, statali o regionali, con l’obiettivo di incentivare e valorizzare lo sviluppo di attività imprenditoriali sul territorio. Vengono così pubblicati dei bandi rivolti a neo imprenditori. Maggiori informazioni in merito all'erogazione di tali finanziamenti si possono reperire da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Chi partecipa a tali bandi e riesce a beneficiare dei finanziamenti, ha anche degli obblighi. La start up dovrà infatti essere svolta per un periodo minimo di cinque anni a partire dalla data del suo inizio effettivo. La sede dovrà restare nei territori agevolati. 

Le start up possono richiedere un prestito bancario fino a 2,5 milioni di euro, mediante una procedura semplice e beneficiando della garanzia pubblica. Parliamo del Fondo di Garanzia che è un'agevolazione finalizzata a dare credito alle imprese e alle start up che vogliono crescere.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI