logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Fideiussione

Il contratto di fideiussione è un contratto per mezzo del quale un terzo soggetto (fideiussore) aggiunge la propria responsabilità a quella del debitore garantendo così l’adempimento degli impegni presi. Grazie alla fideiussione il creditore ha una doppia garanzia per il recupero del credito: quella del debitore e quella del fideiussore.

Sono tipici esempi di fideiussione le garanzie prestate da un soggetto terzo nel caso di un mutuo o un prestito: il fideiussore fa da garante al soggetto che ottiene il finanziamento e si impegna a rimborsare il debito ad esso collegato in caso di inadempimento da parte del debitore originario.

La fideiussione è una garanzia di carattere accessorio e carattere personale. Carattere accessorio significa che essa è collegata ad una obbligazione principale (ad esempio, l’obbligo di rimborsare un finanziamento) e sussiste fino a tale obbligazione resta valida.

Il carattere personale della fideiussione implica che il fideiussore verrà chiamato a rispondere della garanzia prestata solo in caso di inadempienza, parziale o totale, del debitore originario (detto anche debitore principale). 

Il fideiussore risulta obbligato in solido con il debitore principale, quindi in caso di inadempimento di quest’ultimo il creditore potrà richiedere l’adempimento dell’obbligazione principale indifferentemente al debitore principale o al fideiussore, tranne nel caso in cui sia previsto il beneficio di escussione. In base a tale clausola, il fideiussore può chiedere che il creditore si rivalga prima sul debitore principale, e solo dopo e per l’eventuale parte di debito residua sul fideiussore.

Tra le fideiussioni è assai diffusa e nota la fideiussione bancaria, tramite la quale la banca concede al cliente un’apertura di credito come fido di firma. Tale fido costituisce una garanzia offerta dalla banca in favore del cliente verso terzi.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI