logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Estinzione anticipata

L’estinzione anticipata consiste nella facoltà del debitore di rimborsare (estinguere in termine tecnico) un finanziamento in anticipo rispetto al termine concordato, eventualmente dietro pagamento di un onere aggiuntivo se previsto. L’estinzione anticipata può essere totale o parziale: il debitore può quindi decidere se rimborsare l’intero debito residuo o soltanto una quota.

In caso di estinzione anticipata totale occorre versare l’intero debito residuo, costituito dalla parte di capitale ancora non rimborsato, gli interessi maturati dopo l’ultima rata pagata e l’eventuale penale di estinzione anticipata. Una volta estinto il finanziamento il debitore non avrà più ulteriori rate o altri costi da pagare all’ente creditore.

Se l’estinzione anticipata è parziale, il debitore decide che somma di capitale rimborsare anticipatamente. L’istituto di credito ricalcolerà il piano di ammortamento sulla base del capitale e del periodo di tempo restante. Il debitore continuerà quindi a pagare delle rate, che saranno però modificate e ridotte rispetto a quelle originarie. Anche in questo caso verrà applicata una penale di estinzione, se prevista.

La riforma del credito al consumo del 1° giugno 2013 ha stabilito che la penale di estinzione anticipata per i prestiti corrisponde all’1% se la durata residua del finanziamento è superiore ad un anno, e allo 0,5% se la durata residua è pari o inferiore ad un anno

In alcuni casi la penale non è comunque dovuta:

  • se l’estinzione anticipata è totale (quindi se si rimborsa l’intero capitale residuo in unica soluzione non si paga alcuna penale);
  • se l’importo rimborsato in anticipo è pari o inferiore a 10.000 euro;
  • se il rimborso avviene in esecuzione di un contratto con un’assicurazione a garanzia del credito (il debito residuo viene rimborsato dall’assicurazione al verificarsi di una delle condizioni previste dalla polizza, come ad esempio morte, invalidità, perdita del lavoro).

L’eventuale penale è calcolata sulla somma restituita anticipatamente. Prima di procedere ad una estinzione anticipata è bene valutarne l’effettivo importo, i benefici ed i costi. La prima cosa è verificare il debito residuo del proprio finanziamento, e chiedere all’istituto creditore un conteggio estintivo dal quale risulti l’ammontare del capitale, degli interessi e delle eventuali spese da pagare.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI