logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Commercio elettronico

Insieme delle transazioni di compravendita di beni o servizi tramite il canale internet. Il commercio elettronico non prevede, infatti, la presenza fisica e concomitante del venditore e dell'acquirente. L'intera operazione si svolge su internet ed è nota ai più come e-commerce.

Il commercio elettronico è regolamentato dal decreto legislativo numero 70/2003. I siti web che si occupano di e-commerce devono rispettare alcuni obblighi di natura informativa, come il facile accesso ad alcuni dati: il nome di chi offre il servizio, il domicilio, la sede legale, gli estremi per i contatti, il numero di iscrizione al Rea o al registro di imprese.

Chi intende fare spese mediante commercio elettronico, deve navigare ed accedere ai siti web dove poter effettuare acquisti. Una volta scelti i prodotti ed inseriti nel carrello virtuale, non resta che procedere all'ordine. Solitamente se è la prima volta che si fanno spese su uno specifico sito, vanno inseriti i dati personali e quelli per la consegna dell'articolo comprato.

Il metodo di pagamento per gli acquisti fatti tramite commercio elettronico è quello che prevede l'uso di una carta di credito o di una carta di debito. Nel corso della transazione bisognerà inserire il codice identificativo della carta, il codice di sicurezza Cvv, il nome del titolare e la data di scadenza. Soltanto in questo modo verrà addebitato il costo dell'articolo comprato. Ci sono anche siti internet che consentono di pagare mediante bonifico bancario o con contrassegno una volta avvenuta la consegna.

Sono tre le tipologie principali di commercio elettronico, ognuna delle quali differisce dall'altra in base ai soggetti coinvolti nella vendita:

  • commercio B2C - business to consumer: i soggetti coinvolti sono un operatore professionale  di e-commerce e un consumatore;
  • commercio B2B - business to business: la transazione coinvolge due aziende o due professionsti del commercio elettronico;
  • commercio B2A - business to administration: l'operazione di vendita interessa le imprese e gli enti che non hanno una natura commerciale.

Il commercio elettronico può anche essere "catalogato" a seconda del tipo di prodotto e dei modi con cui avviene la vendita. Due le categorie più importanti:

  • commercio elettronico indiretto o off-line: i prodotti vengono selezionati e acquistati mediante un catalogo presente su internet. Qui sono indicati anche i modi e i tempi di consegna e pagamento. L'articolo scelto viene spedito mediante canali tradizionali.
  • commercio elettronico diretto o on-line: l'intervento umano è quasi assente perché si tratta di commercio di servizi e beni immateriali, digitalizzati. L'intera transazione avviene grazie alla tecnologia. Anche la consegna del bene è infatti virtuale.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI