logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo

Certificato di stipendio

Il certificato di stipendio è un documento rilasciato dal proprio datore di lavoro che attesta la sussistenza di un rapporto dipendente e che riporta la data di assunzione, gli anni di anzianità lavorativa, la retribuzione lorda e netta (annua e mensile), il TFR cumulato, le eventuali trattenute sullo stipendio per il pagamento di altri finanziamenti.

Esso contiene anche informazioni dettagliate relative all'azienda in cui si lavora:

  • Numero di dipendenti;
  • Ragione sociale;
  • Partita Iva;
  • Sede legale;
  • Capitale sociale.

Si tratta di un documento molto importante per gli istituti bancari e finanziari perché permette di accertare in tempi molto veloci la fattibilità dell'operazione di prestito. Mediante tale certificato, infatti, si può verificare la presenza di altri impegni finanziari e al contempo conoscere il tipo di azienda in cui lavora il dipendente, l'anzianità di servizio ed eventuali provvedimenti a carico del lavoratore.

Il certificato di stipendio è utile specialmente quando si fa richiesta di un prestito con cessione del quinto dello stipendio. Con il documento viene appurato l'importo massimo della rata mensile che non dovrà andare oltre un quinto del netto in busta paga. Si tratta di un mezzo importante per avviare la pratica della Cessione del Quinto che, a differenza di altre forme di prestiti, non necessita di ipoteche e garanti.

Per ottenere una copia del certificato di stipendio bisogna presentare una domanda al datore di lavoro o anche al responsabile delle Risorse umane. Viene rilasciato dopo qualche giorno in duplice copia dall'azienda. Il documento avrà una validità di tre mesi a partire dalla data del suo rilascio. Per la richiesta di un finanziamento, oltre al certificato di stipendio, vanno naturalmente presentati altri documenti, quali: un documento di identità in corso di validità, il codice fiscale e l'ultima busta paga. Se si è pensionati, al posto del certificato di stipendio, occorre una dichiarazione di quota cedibile che viene, invece, rilasciata dall'ente previdenziale di appartenenza.

Torna al glossario

Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI