logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI CESSIONE DEL QUINTO PRESTITI AUTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti, continua la stagione dei bassi tassi

16/09/2017

La performance del credito al consumo nel 2017 rivela un settore che non è mai stato così attivo. A luglio di quest’anno lo stock di erogazioni nei Paesi dell’area euro si sono attestate sui 640 miliardi di euro, una cifra che si avvicina ai volumi raggiunti nel periodo pre-crisi. Dell’argomento ci siamo anche occupati nella news "Numeri record per il credito al consumo", dove si evidenzia la positività dei numeri italiani durante il primo trimestre.

Secondo Eurofinas (l'associazione europea delle società attive nel credito al consumo) il trend crescente era già iniziato nel 2016, quando l’Europa fece registrare un tasso di incremento dell’11%. Durante lo scorso anno l’l’Italia si è distinta per essere il Paese più attivo, grazie a un’impennata delle erogazioni del 15,6%. Gli altri Stati hanno invece fatto segnare aumenti minori, con rialzi a doppia cifra solo in Germania, +12% e Spagna, +13%.

I buoni risultati italiani sono dovuti soprattutto al fatto che banche e finanziarie considerano i prestiti personali come una fonte primaria per la loro redditività, incoraggiando i clienti a richiederli grazie all’offerta di condizioni particolarmente vantaggiose.

Attualmente la situazione è favorita anche dal livello dei tassi, che per i crediti personali – le operazioni non direttamente collegate all’acquisto di uno specifico bene o servizio – si confermano sui valori più bassi degli ultimi otto anni (10,33%). Per i finalizzati l’interesse si attesta invece al 10,05%, con un +0,18% su quanto rilevato alla fine dello scorso anno. I dati arrivano dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it, il bollettino mensile che riporta tutte le informazioni sulla tipologia di richieste ed erogazioni avvenute in Italia ogni semestre.

Le altre caratteristiche sul mondo dei prestiti, aggiornate alla seconda metà dell'anno, dicono che il 34,7% di quelli concessi hanno riguardato la ristrutturazione dell’abitazione, seguiti a distanza da quelli per l’acquisto dell’auto usata, il 19,9%, e dell’arredamento, 14,8%. L’area geografica più interessata dal credito erogato è il Nord Italia, il 41,6% nel bimestre luglio-agosto, seguito dal Sud, che con il 35,5% perde oltre il 2,5% rispetto alla media dello scorso anno e torna sui livelli di 10 anni fa.

Esaminando la domanda, si nota ancora una volta la leadership dei lavori per ristrutturare casa, ma con una soglia del 23,2%. L’auto di seconda mano è sempre seconda, 19,7%, mentre al terzo posto si piazzano i prestiti per liquidità, 17,1%. Per quanto riguarda la composizione geografica, le richieste vedono in questa seconda parte dell’anno il dominio ancora più forte del Nord, ora al 44,5%. In ribasso la percentuale al Sud, che con il 34% offre il valore più basso mai rilevato dalla serie storica.

I primi otto mesi dell’anno vedono un valore stabile attorno agli 11.500 euro per l’importo medio erogato mentre scende in questo secondo semestre quello richiesto (10.774 euro), che perde circa 200 euro sul periodo gennaio-giugno – un dato comunque migliore rispetto alla media di circa 10.630 del 2016. Il 30,1% dei prestiti concessi hanno un ammontare dai 5.000 ai 10.000 euro (29,4% per la domanda), mentre nel 25,2% dei casi vengono offerti volumi tra i 2.500 e i 5.000 euro (27,9% per le richieste).

Guardando le caratteristiche degli utenti si nota che il 34,1% della domanda interessa il range di età 36-45 anni, seguito dai 26-35enni con il 24,5%. La classe 36-45 anni emerge anche dal lato dell’offerta, con il 37,7%, mentre al secondo posto troviamo la categoria dei 46-55enni, salita al 27,4%. I dipendenti a tempo indeterminato restano al vertice della graduatoria di soggetti a cui le banche concedono un finanziamento, con una percentuale che in questa seconda parte del 2017 si attesta sui valori più alti di sempre, l’86,7%; per le richieste il dato si ferma al 76,8%.

Infine, particolare attenzione merita il periodo principale dei piani di ammortamento: negli ultimi anni si confermano i 60 mesi, facendo segnare un 18,8% per le somme elargite dagli intermediari del credito e un 20,7% per le preferenze degli utenti quando si domanda il prestito.

Ricordiamo che il miglior prestito si trova su PrestitiOnline.it, il portale con cui è possibile confrontare i preventivi messi a disposizione da oltre 10 banche. La richiesta di un cliente di Milano per un importo di 10.000 euro da rimborsare in 84 mesi – con finalità di acquisto di una nuova auto – vede come soluzione più conveniente quella di Fiditalia, che offre una rata mensile di 145,13 euro e Tan al 5,85% (Taeg 6,09%). Le uniche spese da sostenere sono quelle iniziali, che ammontano a 16 euro, la somma da restituire alla fine dei 7 anni comprensiva di interessi sarà di 12.229,21 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti, continua la stagione dei bassi tassi Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline.it
è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n° M18 - Copyright 2000-2017
logo Gruppo MutuiOnline
CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector